...


Sbarcati 45 immigrati su barca a vela, arrestato scafista

In manette lo scafista ucraino per lo sbarco di clandestini avvenuto nella scorsa notte in località Le Cannella del Comune di Isola Capo Rizzuto

Comunicato della Questura

, giovedì 21 giugno 2012.

Arrestato Tsybukh Volodymyr scafista ucraino

ISOLA CAPO RIZZUTO – Nella trascorsa notte in località Le Cannella di Isola Capo Rizzuto (KR) sono stati rintracciati nr. 54 cittadini extracomunitari di nazionalità afgana, pakistana e bengalese. Nell’immediatezza personale della Guardia di Finanza ritrovava l’imbarcazione a vela, della lunghezza di circa 15 metri, utilizzata per lo sbarco, priva di altre persone a bordo, che veniva condotta presso il Porto di Crotone. Successivamente lungo la S.S. 106 personale della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato intercettava e bloccava un cittadino di nazionalità ucraina che corrispondeva alla descrizione dello scafista fatta da alcuni migranti. Dall’immediata attività investigativa esperita è emerso che i migranti, partiti circa 7 giorni addietro da un non meglio specificato porto della Grecia, una volta arrivati in prossimità delle coste di Isola Capo Rizzuto, sono stati fatti sbarcare a mezzo di un gommone su una spiaggia ubicata tra Capo Cimiti e Le Cannella. Nel tardo pomeriggio odierno all’esito di prolungate indagini personale della Squadra Mobile collaborato da personale della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Crotone ha tratto in arresto il cittadino straniero TSYBUKH Volodymyr, nato in Ucraina il 16.09.1971, poiché riconosciuto da più migranti quale conducente dell’imbarcazione a vela utilizzata per la traversata.

3 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *