...


Al via Fondali Puliti a Torretta

Iniziativa della Prociv Arci Crucoli per un mare da salvaguardare

Nunzio Esposito

, sabato 30 giugno 2012.

Sub recuperano una ruota di automobile

CRUCOLI TORRETTA– Anche il nostro splendido tratto di costa sarĂ  oggetto di un’iniziativa di salvaguardia ambientale, denominata “Fondali Puliti 2012”. L’idea è della Prociv Arci Crucoli, da sempre attenta al perseguimento della sostenibilitĂ  ambientale e, di conseguenza, alla diffusione di sensibilitĂ  ed attenzione ai temi dell’ecologia, ed è stata sottoposta all’attenzione delle istituzioni territoriali, e subito sposata appieno dal Sindaco di Crucoli, Antonio Sicilia, per conto dell’Amministrazione Comunale, che ha garantito sia un sostegno economico (per le giĂ  sofferenti casse dell’associazione), sia la fornitura di materiale necessario, come guanti, sacchi di plastica, teloni ed un automezzo. “Le nostre coste – scrive la Prociv nella sua relazione progettuale inviata a Comune e Provincia – si presentano sempre piĂą danneggiate dall’aumento dell’inquinamento marino, basti pensare al traffico marittimo che insiste sulle nostre coste, tant’é che la mancanza di coscienza civica e ambientale ci porta spesso a considerare il mare come una pattumiera senza fondo, riversando in essa quantitĂ  infinite di rifiuti e prodotti chimici, con la speranza che in qualche modo il mare annulli o attenui o semplicemente nasconda la loro pericolositĂ . Oggi piĂą che mai è necessario modificare i nostri comportamenti e agire nella direzione della salvaguardia delle nostre coste per il futuro. Da recenti verifiche effettuate da nostri sub e emerso che vi è un notevole e pericoloso accumulo di rifiuti e detriti di varia natura a ridosso delle barriere soffolte realizzate a protezione dall’erosione costiera nel tratto antistante il lungomare di Torretta (zona compresa tra i lidi Brutium e Serenella).” In considerazione di tutto ciò, oltre che del fatto “che tali detriti costituiscono in maniera inequivocabile un notevole pericolo per l’ecosistema marino, nonchĂ© motivo di inquinamento per la normale balneazione nel tratto di mare interessato, e che gli stessi necessitano quindi una immediata rimozione in vista dell’imminente stagione turistica;…” l’associazione di volontariato guidata dal presidente Domenico Campana, nell’imminenza della stagione turistica ha pensato di organizzare un’azione di pulizia del fondale torrettano, nel corso di una Giornata Ecologica da effettuare domenica 1° luglio. L’iniziativa, denominata appunto “Fondali Puliti 2012”, si prefigge di realizzare una campagna di rimozione dei rifiuti di qualsiasi tipo dai fondali a ridosso delle barriere soffolte citate, realizzate nell’ambito del Progetto anti erosione costiera, lotto n.° 2.

Locandina dell'evento

L’intervento, nello specifico, prevede l’utilizzo di almeno due imbarcazioni con apposte ceste metalliche e diversi palloni di sollevamento da 200 Kg che serviranno a rimuovere i rifiuti dal fondale, per poi trasportarli in un unico punto di raccolta nelle vicinanze della spiaggia e da qui dovranno essere portati allo smaltimento tramite un automezzo messo a disposizione dal Comune. Per quanto riguarda la tipologia di rifiuti da rimuovere si prevede la rilevazione di pneumatici, cime d’ormeggio, fasciame, batterie esauste, corpi morti d’ormeggio, catene d’ormeggio, lattine, materiali in plastica, ciclomotori, materiale in legno o in metallo, reti, lenze e piombi da pesca, imballaggi cartacei e di plastica, bottiglie di vetro (tutta roba, fra l’altro, portata sicuramente dalle correnti che provengono dalla foce del vicino Fiume NicĂ ). Durante la rimozione dei rifiuti saranno impegnati almeno 2 coordinatori delle attivitĂ  subacquee, 3 operatori subacquei, 4 coordinatori delle operazioni in superficie ed almeno 10 operatori in superficie. Il programma orario reso noto dalla Prociv è, il seguente: alle 6,30 raduno nelle vicinanze del Lido Brutium per la formazione delle squadre e la consegna del materiale necessario alla raccolta ed al trasporto; alle 7,00 l’inizio dell’intervento a mare ed il relativo trasporto sulla spiaggia e quindi sull’automezzo. L’iniziativa, precisa infine l’associazione “è aperta a tutti”, basta rivolgersi ai referenti organizzativi.

32 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *