...


La cittĂ  abbraccia Alessandro Riga conferendogli la menzione speciale

Un figlio di Crotone che con la sua arte ha contribuito a valorizzare in giro per il mondo il nome della CittĂ 

Giuseppe Livadoti

CROTONE, martedì 07 Agosto 2012.

Il Vice Sindaco Cortese premia Riga

Una ventata di eleganza, di classe, di leggerezza ha investito questa mattina la sala consiliare del Comune di Crotone. L’ha portata Alessandro Riga, già affermata stella della danza nazionale ed internazionale, al quale la sua città ha voluto conferire la “menzione speciale” l’istituto con il quale l’amministrazione comunale intende segnalare alla pubblica estimazione l’impegno di quei cittadini che concorrono a valorizzare il nome di Crotone. Nel corso della sua già lunga carriera anche se giovanissimo –ha ventisei anni –il nome di Crotone Riga lo ha portato veramente in alto affermandosi come un riconosciuto talento della danza. Pur calcando tanti palcoscenici, come documentato da un filmato proiettato nel corso della festa organizzata dall’amministrazione comunale, Alessandro la sua Crotone la conserva sempre nel cuore. Lo ha evidenziato la giornalista Sara Grilletta, che ha introdotto la bellissima giornata che si è vissuta nella gremita sala consiliare da tanti parenti, amici e cittadini comuni venuti ad abbracciare Alessandro, quando ha ricordato che sui social network uno dei video che è più cliccato è quello che vede Riga provare passi di danza con una felpa con la scritta “Crotone”. Che Crotone sia sempre nei suoi pensieri lo ha ammesso lo stesso Alessandro che si è emozionato moltissimo quando Sara Grilletta lo ha ricordato ragazzino iscritto alla scuola di danza “Taglioni”, sempre in prima fila a provare e riprovare.

Una prima fila, attualmente a livello internazionale, che Alessandro si è saputo conquistare con l’impegno e la passione. “Questo ragazzo di Calabria si è saputo fare valere anche grazie all’aiuto della famiglia” ha sottolineato l’assessore alla Cultura Piero Cotronei che ha organizzato l’evento “che ha creduto in lui e lo ha sempre sostenuto”. L’assessore Cotronei ha ringraziato il professor Giorgio Romano della scuola “Taglioni” presso la quale Alessandro ha mosso i primi passi nel mondo della danza. L’assessore alla Cultura ha poi spiegato le ragioni che hanno portato l’amministrazione ha concedere la menzione speciale ad Alessandro Riga: “un ragazzo che ha fatto grandi cose senza clamore, con grande serietĂ , con grande passione. La cittĂ  gli è grata”. Gratitudine che gli era stata espressa anche dal sindaco Peppino Vallone che, nei giorni scorsi, aveva personalmente scritto ad Alessandro ringraziandolo per la sua professionalitĂ , comunicandogli il conferimento della menzione speciale ed invitandolo a questa bellissima festa in suo onore. Ad Alessandro il Vice Sindaco Teresa Cortese – “premiamo uno dei figli migliori di questa città” – ha consegnato oltre alla pergamena contenente le motivazioni della menzione speciale anche un’opera del maestro orafo Michele Affidato il quale, qualche tempo fa, fu insignito della menzione speciale della cittĂ  di Crotone. Un ideale passaggio di testimone tra personalitĂ  che sono orgoglio e patrimonio cittadino. Ad accompagnare Alessandro nell’abbraccio con la cittĂ  Francesco Ventriglia direttore del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con il quale Riga collabora giĂ  da molto tempo. “Mi sono accorto subito di avere tra le mani una creta di particolare pregio dalla quale poteva nascere un grandissimo artista” ha detto il coreografo descrivendo Alessandro. Ed alla fine tra gli applausi e qualche lacrima di commozione è toccato a lui, ad Alessandro ringraziare la sua cittĂ . “GiĂ  da piccolo ero innamorato della musica, ero innamorato della danza. La mia è stata una scelta di vita non un sacrificio. La danza non è sacrificio è passione” ha detto Alessandro dedicando il riconoscimento ricevuto alla sua famiglia ed a quanti hanno permesso la sua affermazione in campo nazionale ed internazionale. A testimoniare l’affetto della cittĂ  ad Alessandro Riga anche gli assessori Claudio Perri, Claudio Liotti, Francesco Stabile, Manuela Asteriti, Anna Melillo

1 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *