...


A Crotone docenti di educazione fisica da varie parti d’Italia per discutere di sport, ambiente e cultura

La città di Pitagora, nei giorni scorsi, è stato il luogo dove si sono dati appuntamento docenti di educazione fisica di varie parti d’Italia.

La Redazione

Crotone, martedĂŹ 16 Ottobre 2012.

Incontro docenti di Educazione Fisica

L’incontro è per l’educational rotonda “Sport, ambiente e cultura in Grecia d’Occidente”, organizzato dall’Associazione nazionale dei coordinatori di Educazione fisica in collaborazione con la Provincia di Crotone, l’ATP Coordinamento Educazione Fisica di Crotone e il Circolo Velico Le Castella Ostro Sailing Team ASD. L’iniziativa è stata utile per far conoscere e divulgare le proposte didattiche del territorio crotonese ai coordinatori di Educazione Fisica provenienti da altre regioni.

“In particolare – ha spiegato Santino Mariano, coordinatore per l’educazione fisica dell’Atp di Crotone – sono state presentate due proposte per il turismo scolastico: una invernale, che consiste nella settimana bianca al villaggio Palumbo a Crotone, e la settimana azzurra, da tenersi in primavera a Le Castella, per far conoscere agli studenti italiani il patrimonio florofaunistico della Riserva marina “Capo Rizzuto”. Inoltre, l’Associazione Nazionale dei Coordinatori di Educazione Fisica sta cercando di creare un collegamento con le scuole francesi per portarli qui da noi. In questo senso, l’ostacolo maggiore è farli arrivare agevolmente a Crotone e stiamo interagendo con la società aeroportuale per trovare una soluzione in merito”.

Per tre giorni i docenti di educazioni fisica, giunti in città, hanno visitato il nostro territorio per scoprirne bellezze e peculiarità: dall’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto” alla città di Pitagora, con visite al Parco e al museo archeologico e alla mostra “Agonistica tra i Greci d’Occidente” a cura dell’USR Calabria.

Incontro docenti di Educazione Fisica

Nel corso dei tre giorni, inoltre, si è tenuta una tavola rotonda all’aeroporto Sant’Anna, alla quale hanno partecipato Santino Mariano, coordinatore di Crotone, Franco De Santis del Circolo Velico Ostro Le Castella, Salvatore Scalise della stazione sciistica Villaggio Palumbo Cotronei, i coordinatori: Giuseppe Candreva di Taranto, Antonio Marini di Frosinone, Mauro Bardaglio di Verbania, Bernardo Madia di Cosenza, Enzo Pascuzzi, assessore all’Ambiente Comune di Isola Capo Rizzuto, Elena Malerba, in rappresentanza dell’eroporto S. Anna e Paolo La Greca dell’ Arssa Calabria. “La scuola – ha sottolineato Bardaglio- e’ lo snodo fondamentale di un progetto educativo che sappia portare a invece l’esperienza direte di questi luoghi. Una nuova filosofia dei viaggi di istruzione organizzati sul fare assaporando e vivendo con ricerca e azione questi luoghi straordinari e unici al mondo. L’ attivitĂ  motoria e sportiva e’ lo strumento multidisciplinare di grande attrazione tra le studentesse e gli studenti che potrebbe rendere i viaggi di istruzione un momento attivo e partecipativo dei docenti e delle alunne e degli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. Educazione alla legalitĂ  , cittadinanza,alimentazione , benessere , ricerca storica sono ciò che l’attivitĂ  motoria e sportiva sul campo tramite ai nostri giovani”.

1 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *