...


Ferrovie della Calabria, quote societarie dallo Stato alla Regione

Sottoscritto a Roma il pre-accordo con il vice ministro Ciaccia. Scopelliti: “Dopo 11 anni qualcuno salvarerĂ  un’azienda storica”

La Redazione

Catanzaro, giovedì 08 novembre 2012.

Scopelliti

Il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ha sottoscritto a Roma, con il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Mario Ciaccia, il pre-accordo che prevede il definitivo passaggio delle quote societarie di Ferrovie della Calabria dallo Stato alla Regione. Presenti all’incontro romano – informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta regionale – anche l’assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, il dirigente del settore Giuseppe Pavone e i vertici della societĂ . La firma della convenzione costituisce il passaggio propedeutico all’attuazione definitiva dell’accordo che sancisce il passaggio della proprietĂ  di Ferrovie della Calabria alla Regione Calabria entro il 31 dicembre 2012. Si tratta di un evento storico arrivato in extremis per salvare la societĂ , sulla quale grava un debito di circa 100 milioni, dal completo fallimento. Attraverso il pesante sforzo finanziario di cui la Giunta regionale si è fatta carico e che consiste nel trasferimento all’azienda di fondi FAS e del patrimonio acquisito dalla Regione nel 2011, oltre all’intervento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si garantirĂ  così la soliditĂ  economica e il mantenimento dei livelli occupazionali dell’azienda piĂą importante calabrese per quanto riguarda il trasporto su gomma e su ferro. “Dopo 11 anni – ha affermato il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – qualcuno si è assunto la responsabilitĂ  di mettere un punto fermo sulle ferrovie calabresi e salvare una azienda storica, avviando le fasi di ristrutturazione e rilancio. Certo è che quelli che oggi parlano a sproposito, sono stati i primi artefici dello sfascio delle ferrovie regionali e di altre situazioni”.

“La strategia decisa con molti sforzi dall’attuale maggioranza – ha dichiarato l’assessore Fedele – ha permesso di raggiungere un risultato insperato per un’azienda, come quella delle FdC, che a causa della situazione di debito pregresso e di inefficienza in cui si trovava non avrebbe conosciuto un epilogo diverso dal fallimento. Siamo molto soddisfatti per l’accordo raggiunto con il Ministero e ci metteremo subito all’opera per avviare una seria azione di risanamento e di rilancio della societĂ , che necessita piĂą che mai di un innovativo ed efficace intervento, per renderla piĂą competitiva e per offrire ai calabresi il diritto alla mobilità”. Vista l’importanza dell’accordo raggiunto, il presidente Scopelliti e l’assessore Fedele hanno chiesto al presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico, di informare l’Aula, nel corso dell’ assemblea consiliare prevista per il prossimo lunedì, sull’intera vicenda che riguarda l’iter che ha portato al passaggio delle quote societarie di Ferrovie della Calabria dallo Stato alla Regione.

0 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Responses to Ferrovie della Calabria, quote societarie dallo Stato alla Regione

  1. marco perri Rispondi

    16 Novembre 2012 at 07:23

    potenziare fascia ionica

  2. domenico Rispondi

    14 Novembre 2012 at 17:23

    caro presidente ,spero che dopo che ti arrivano i soldi in regione rimetti i treni sulla fascia ionica,e’ gia’ un miracolo se rimetti la linea dei treni il doppio miracolo non te lo chiedo di mettere treni nuovi perche’ avvera’ forse tra 20 anni,ma almeno ci sara’ qualche impegno occupazionale da padri di famiglia che stanno morendo di fame senza lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *