...


Giornata mondiale contro il diabete, iniziative nello sport

Pacenza: “Un plauso al mondo dello sport, si proceda anche a riorganizzazione”

La Redazione

CROTONE, domenica 11 novembre 2012.

“Prenderanno il via già a partire da questo fine settimana le iniziative messe in campo dal mondo dello sport calabrese a sostegno della Giornata mondiale contro il diabete (14 novembre): molte società professionistiche infatti scenderanno in campo con la scritta “Changing diabetes” sulle rispettive magliette”. Il presidente del Comitato regionale per la qualità e la fattibilità delle leggi, Salvatore Pacenza, ricorda i contenuti dell’accordo ufficializzato nel corso di questa settimana tra la massima Assemblea legislativa calabrese, il Coni e le Società scientifiche diabetologiche regionali. Il patto è teso ad individuare strumenti nuovi e sinergici per contrastare efficacemente una patologia che in Calabria si configura come una vera e propria pandemia (ne soffre il 7,9% della popolazione complessiva). Come è noto, il consigliere regionale del Pdl Salvatore Pacenza (che è anche un medico diabetologo) ha presentato nel dicembre 2010 una proposta di legge recante “Disposizioni in attuazione della legge 16 marzo 1987, n. 115 relativa alla prevenzione e alla cura del diabete mellito”.  “Il diabete si combatte anche con la prevenzione – commenta l’onorevole Pacenza – mettendo un freno sin dalla tenera età a tendenze sedentarie e all’obesità.

Numerosi nostri comportamenti quotidiani sono a rischio. Spesso, magari senza accorgercene, conduciamo stili di vita sedentari o un’alimentazione sregolata che sono causa di malattie cardiovascolari, metaboliche e tumorali. È importante che il mondo dello sport si faccia carico di questa attività di sensibilizzazione ad ogni livello”. “Al di là dei limiti e delle prescrizioni imposte a livello sanitario dal Piano di rientro – prosegue l’onorevole Pacenza – occorre velocizzare in Calabria la riorganizzazione della rete diabetologica regionale per rispondere alle esigenze di una parte di popolazione purtroppo sempre più crescente. È da tempo stata avviata un’intensa attività di concertazione con le Società scientifiche diabetologiche, mentre col mondo della medicina calabrese si è proceduto alla istituzione di una commissione tecnica diabetologica regionale. Ma occorre dare seguito anche a quanto previsto dalla legge 16 marzo 1987 n. 115. La speranza è che nei prossimi mesi l’Assise regionale possa tornare a discutere del mio disegno di legge in modo da rendere ancora più efficiente un servizio che in questa regione ha già dimostrato di avere delle eccellenze”.

13 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *