...


Nella villa comunale, per osservare l’eclissi di Luna

Serata osservando il cielo a cura degli astrofili torrettani

Nunzio Esposito

Crucoli Torretta, mercoledì 24 aprile 2013.

eclissi“Cercando la luna, cercando…”: è l’invito che lancia il Circolo Astrofili Luigi Lilio Torretta (C.A.L.L.T.) per la serata di giovedì 25 aprile, attraverso la manifestazione “Eclissi di luna”, organizzata con il patrocinio della Provincia di Crotone e la collaborazione della Prociv Arci Crucoli. Ovviamente, come si evince dal tema, l’iniziativa, in programma nella Villa Comunale di Torretta, si propone di osservare da vicino, grazie ai grossi telescopi del Callt, il suggestivo fenomeno dell’eclissi di Luna, oltre che del cielo stellato (meteo permettendo), complice la magia dell’oscuritĂ  e del movimento dei pianeti e dei satelliti. Tra l’altro, dicono gli astrofili del Circolo torrettano, il 2013 sarĂ  un’anno eccezionale per l’astronomia. Questa scienza che rappresenta, oggi piĂą che mai, un valido strumento per combattere la tendenza negativa di abbandono degli studi di area scientifica che si sta verificando nella maggior parte d’Europa.

E proprio in questi giorni ricorre la XIV Settimana Nazionale dell’Astronomia (dal 15 al 22 aprile), organizzata dalla SocietĂ  Astronomica Italiana (SAIT), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’UniversitĂ  e della Ricerca (MIUR) e con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), e che ha come tema “Da Seneca a Newton: le Comete dall’antichitĂ  ai giorni nostri”. La settimana di quest’anno ha l’obiettivo di avvicinare non solo il pubblico, ma anche il mondo scolastico, alla conoscenza del cielo e della ricerca astronomica, per motivarli e orientarli alla scoperta delle opportunitĂ  formative e professionali offerte dallo studio delle discipline scientifiche. “Le comete, un tempo ritenute apportatrici di sciagure, – ci dice il dott. Stefano Cidone, presidente del Callt – oggi sono tra gli oggetti piĂą studiati del nostro sistema Solare.” Aprile, dunque, è il mese dell’eclissi lunare, e proprio nel giorno dell’anniversario della Liberazione d’Italia il nostro satellite sarĂ  oscurato in parte dall’ombra terrestre. Solo il 2% circa del diametro lunare verrĂ  eclissato e con l’arrivo della primavera, iniziata con l’equinozio il 20 Marzo, i capricci del meteo non dovrebbero impedire le osservazioni. “La cometa C/2011 L4 PanStarrs (dal nome del telescopio che l’ha scoperta), – aggiunge Cidone – complice il mal tempo, non è stata una preda facile nei cieli di Marzo, ormai la sua luminositĂ  è scesa, pertanto sarĂ  osservabile per l’intera notte con l’aiuto di un binocolo essendo diventata circumpolare dopo la prima settimana del mese. Per tutto il mese poi potremo osservare nel cielo serale la Stazione Spaziale Internazionale, visto i suoi numerosi passaggi e puntare gli occhi su Saturno, protagonista assoluto delle notti di Aprile, uno tra i piĂą belli tra i pianeti del Sistema Solare. Il magnifico pianeta raggiungerĂ  l’opposizione cioè le migliori condizioni di visibilitĂ  il giorno 28 aprile.” Insomma, un telescopio può diventare un formidabile mezzo per affascinare e avvicinare le persone all’astronomia ed alla scienza. Ed ecco l’idea del Circolo Astrofili “Luigi Lilio” Torretta, una delle tante nonostante la sua giovane etĂ , che con il supporto dei volontari di protezione civile della Prociv Crucoli, intende ancora una volta contribuire a questa sorta di festa dell’astronomia proponendo l’evento “Eclissi di Luna”.
“Osserveremo la Luna, Giove e i suoi satelliti – promettono gli organizzatori – e altri oggetti visibili al momento. Tutta la cittadinanza potrĂ  osservare il cielo attraverso il telescopio (probabilmente con l’ausilio di un maxischermo) che permetterĂ  di scoprire dal vivo dettagli visti solo in fotografia, un una serata sicuramente ricca di eventi astronomici spettacolari.”

20 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *