...


Sorical, GdF: danno erariale per oltre 1mln di euro

Contestati gli incarichi legali e le spese correlate assegnati nel 2012

Comunicato della Guardia di Finanza

catanzaro, mercoledì 19 febbraio 2014.

palazzo soricalIl comando provinciale della Guardia di finanza di Catanzaro – nucleo di polizia tributaria/gruppo tutela della spesa pubblica – al termine di un’attivitĂ  d’indagine delegata dalla procura regionale della Corte dei conti per la Calabria, ha segnalato alla magistratura contabile un consistente danno erariale perpetrato dalla “societĂ  risorse idriche calabresi (So.ri.cal.)”, per l’avvenuto conferimento di incarichi di consulenza a studi legali e professionali, con procedure risultate non conformi alle disposizioni di legge. L’attivitĂ  delegata ha riguardato specifiche consulenze legali che la So.ri.cal. avrebbe affidato, nel corso dell’anno 2012, ad una serie di studi professionali operanti nel territorio nazionale. La So.ri.cal., societĂ  impegnata nella gestione del patrimonio idrico calabrese, a capitale misto, partecipata in via maggioritaria dalla Regione Calabria, risulta, ai sensi del vigente codice degli appalti pubblici, soggetta a quelle norme di legge che impongono il rispetto delle procedure concorrenziali a tutela dell’imparzialitĂ  e buon andamento della pubblica amministrazione nell’assegnazione di incarichi o commesse ad enti esterni.

Le indagini condotte dai militari della guardia di finanza – sottolineano gli inquirenti – hanno fatto emergere un quadro piuttosto singolare. La societĂ  risorse idriche calabresi, a fronte di esigenze di tutela legale e di altra natura, è risultata aver conferito numerosi incarichi, dell’ammontare di diverse migliaia di euro, a studi legali e professionali, operanti anche fuori dalla Calabria, omettendo tuttavia di seguire le procedure comparative ad evidenza pubblica imposte dalla legge e finalizzate, in via prioritaria, a garantire l’individuazione e la selezione delle offerte economicamente piĂą convenienti. La societĂ , agendo alla stregua di un qualunque privato cittadino, noncurante delle norme e dei criteri prescritti dalle obbligatorie procedure selettive per l’affidamento di servizi nell’interesse di aziende pubbliche o a capitale partecipato, ha siglato accordi contrattuali con studi professionali e legali, basandosi esclusivamente su criteri di natura puramente fiduciaria. Eclatante il caso di un finanziamento concesso da un istituto bancario, in forza del quale, la So.ri.cal., sulla base di una singolare prassi commerciale, si è accollata perfino i costi dei consulenti legali che l’istituto medesimo aveva individuato per la tutela dei propri interessi. L’ammontare totale degli incarichi conferiti è stato quantificato in un totale di euro 1.041.709,00, segnalati quale danno erariale a carico dell’amministratore pro tempore della societĂ . Le risultanze dell’indagine sono attualmente al vaglio del procuratore regionale della Corte dei conti di Catanzaro.

5 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *