...


Presentato il libro “Il rumore del silenzio” dello scrittore crucolese Cataldo Russo

Tante presenze in sala per la presentazione del libro dello scrittore crucolese

Nunzio Esposito

SETTIMO MILANESE, lunedì 09 novembre 2015.

Organizzata dalla Pro Loco di Settimo Milanese, patrocinata dal Comune di Settimo Milanese e con la qualificata partecipazione dell’associazione Semeion, mercoledì 4 novembre 2015, alle ore 21.00, nell’Auditorium di Settimo Milanese è stato Presentato il libro “Il rumore del silenzio”, una raccolta di testi teatrali (4 commedie, tre drammi e un dialogo) dello scrittore e commediografo di origini crucolesi Cataldo Russo.
foto rumore silenzio 24Alla presenza del numeroso pubblico, si sono alternati sul palco per la lettura di alcune pagine di ciascuna opera ben nove attori: Narcisa Pecchioli e Filippo Pirrone, nella la commedia “Il foglio di carta bollata sulla testa”; Laura Moruzzi e Alice Guerrini nel dramma “Il sogno di volare”; Barbara Bellucci, Bernardo Scarsi, Narcisa Pecchioli, Riccardo Sgarra nella commedia grottesca “Scollegamenti”; Laura Moruzzi e Riccardo Sgarra nel dramma “Rappresaglia e rancore”; Bernardo Scarsi e Barbara Bellucci nella commedia “Il pagamento della pensione”;
Cataldo Russo e Filippo Pirrone nella commedia “Mastro Pasquale Facciapiatta”; Alice Guerrini nel dramma “Fauso e Iaio: una sera di primavera gli spari”; Simone Borgosesia e Giorgia Casaglia nel dialogo “Professione stagista”.
Tra il pubblico, che ha applaudito lungamente le performance, scrittori e commediografi, pittori e scenografi, nonché il presidente della Pro Loco locale Lino Aldi e l’assessore alla cultura del comune di Settimo Milanese, Valentino Tamponi.
Il teatro di Russo, anche nelle commedie più spassose, risulta essere un teatro di impegno civile, fortemente calato nella realtà di tutti i giorni, una testimonianza in presa diretta su quanto ci accade intorno. Un teatro che vuole contemporaneamente divertire e far riflettere, emozionare e far ricordare, richiamare il presente ma nello stesso tempo invitare a guardare oltre le apparenze e le contingenze. Un teatro che sa raggiungere le vette della poesia senza mai restare fine a se stesso.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>