...


Parco Scolacium a rischio chiusura, Parentela (M5S): ‘far pagare i visitatori’

Un patrimonio da tutelare ad ogni costo, depositata interrogazione parlamentare

La Redazione

borgia, mercoledì 27 gennaio 2016.

Parco archeologico Scolacium“Il Parco Scolacium è un patrimonio da tutelare ad ogni costo. Il Ministro Franceschini deve scongiurarne la chiusura”. È quanto afferma il deputato M5s Paolo Parentela, che ha depositato un’interrogazione parlamentare sulla vicenda ormai nota della chiusura. Il Parco Archeologico di Scolacium si trova in località Roccelletta di Borgia nel catanzarese. “Prima che questa storia assumesse rilevanza mediatica – aggiunge il parlamentare – avevo ricevuto segnalazioni in tal senso. Stavamo approfondendo i fatti per intervenire nel merito. È evidente che ci troviamo di fronte ad una situazione paradossale, che rischia di far perdere alla provincia di Catanzaro ed alla Calabria intera la fruibilità di uno dei posti più magici del territorio. Franceschini convochi un tavolo di confronto con gli enti locali in grado di stabilire le priorità nel sito archeologico e provveda all’adeguamento del personale in sottorganico”.

Il Cinque Stelle continua: “Attraverso l’interrogazione parlamentare ho proposto a Franceschini di aiutare l’autofinanziamento del Parco anche attraverso la richiesta di erogazioni libere da chiedere ai visitatori. In giro per il nostro Paese ci sono parchi archeologici di minore bellezza ed importanza per cui è previsto il pagamento di un ticket d’ingresso”. “La ricchezza storico-culturale del nostro Paese – conclude Parentela – andrebbe valorizzata in maniera più efficace. Le statistiche dimostrano la grave crisi di musei e parchi italiani che, nonostante abbiano molto da mostrare, sono meno visitati rispetto a quelli francesi. Una crisi che dimostra l’incapacità della politica di mettere adeguatamente in luce le ricchezze che il nostro Paese possiede, inseguendo modelli di sviluppo lontani dalle peculiarità dei nostri territori”.

0 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *