...


Dalla Calabria le arance della salute contro cancro e sfruttamento

Dalla piana di Rosarno-Gioia Tauro alle piazze italiane quasi 300 mila kg di arance

La Redazione

calabria, venerdì 29 gennaio 2016.

Arance calabresi Airc“Le Arance della Salute – Rendiamo il cancro curabile”, questa l’iniziativa organizzata da AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro), in collaborazione con Coldiretti Calabria, che è stata presentata presso Palazzo Campanella. Si tratta della 27° iniziativa di raccolta fondi dell’AIRC, caratterizzata dalle “arance della salute” provenienti dalla Calabria, in particolare dalla piana di Rosarno-Gioia Tauro.

L’AIRC, dunque, e la Coldiretti, attraverso le proprie strutture di commercializzazione FAI (Firmato Agricoltori Italiani), renderanno possibile il progetto teso anche ad un ritorno economico e di immagine per le produzioni agrumicole del territorio. Per quanto riguarda i quantitativi trasmessi: q. 274,250 confezionati in 109.697 retine da 2,5 kg; in 15.672 casse; in 480 pedane per un totale di 18 autotreni. Sabato 30 gennaio oltre 15mila volontari AIRC saranno presenti in 2.500 piazze per raccogliere nuove risorse da destinare al lavoro di circa 5.000 ricercatori e ricordare che l’attività fisica regolare e un regime alimentare sano sono fondamentali per prevenire il rischio di cancro. Trova la piazza più vicina a te (qui)



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Dalla Calabria le arance della salute contro cancro e sfruttamento

  1. angelo2 Rispondi

    29 gennaio 2016 at 13:54

    Non fa nulla se pagano i raccoglitori 1 euro l’ora. nessuno ne parla, importante è certamente la ricerca ma altrettanto importante è la salvaguardia della persona (INDIVIDUO) umana .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>