...


Istituto comprensivo Scandale-San Mauro cambia ambito territoriale scolastico

Pingitore contesta “Una vergogna per una scuola che dovrebbe essere il presidio per eccellenza della cultura”

La Redazione

scandale, lunedì 04 aprile 2016.

Scuola mensa“Ridimensionamento, assegnazione di ambito territoriale incomprensibile, ristrettezza di ogni genere, insomma una vergogna per una scuola che dovrebbe essere il presidio per eccellenza della cultura e dell’istruzione dei nostri ragazzi” è quanto afferma il sindaco di Scandale, Iginio Pingitore. “L’istituto Comprensivo di Scandale che è formato dalle scuole di San Mauro Marchesato e della frazione Corazzo subisce continuamente colpi di mano, rivolti alla distruzione di una realtĂ  che comunque ha sempre funzionato, sia per l’attivitĂ  svolte dal personale docente e non docente e sia per le amministrazioni comunali di Scandale e San Mauro che non fanno mancare nulla. A Scandale esiste una mensa scolastica accessibili a tutti con agevolazioni e biglietti gratis agli indigenti. Gratis è anche lo scuolabus dedito tutti i giorni alla raccolta degli scolari per tutte le campagne della frazione Corazzo e dei territori vicini. La nostra amministrazione ha avviato e ottenuto finanziamenti per la messa in sicurezza e l’ammodernamento dei plessi di via Gramsci e via F.lli Bandiera. Tutto questo, però, non basta, la mannaia è sempre pronta per ridurre a pezzi questa splendida realtĂ .

Dopo la perdita della dirigenza, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, opera un altro colpo di mano, questa volta in maniera veramente illegittima, poichĂ© senza acquisire il parere degli enti locali come prevede la legge, l’Istituto Comprensivo di Scandale – San Mauro è stato cacciato dall’ambito 1 (Santa Severina, Roccabernarda, Rocca di Neto,Cutro, Casabona, Cotronei, Isola C.R., Mesoraca, Verzino e Petilia Policastro), come avrebbe dovuto appartenere in modo naturale, per vicinanza e ragioni storiche. E’ la stessa legge a sostenere che nelle decisioni occorre ascoltare gli enti locali: “ … gli uffici scolastici, su indicazioni del Ministero dell’Istruzione, dell’ universitĂ  e della Ricerca, sentite le Regioni e gli Enti Locali definiscono l’ampiezza degli ambiti territoriali considerando la popolazione scolastica, la prossimitĂ  delle istituzioni scolastiche e le caratteristiche del territorio”. Vorrei pertanto sapere sula base di che cosa l’istituto comprensivo di Scandale è stato inserito nell’ambito 2. Cioè, fra i seguenti comuni: Belvedere Spinello, Caccuri, Carfizzi, Castelsilano, Cerenzia, Cirò, Cirò Marina, Crotone, Crucoli, Melissa, Mesoraca, Pallagorio, San Mauro, San Nicola dell’alto, Savelli, Scandale, Strongoli, Umbriatico, Verzino. Tale decisione mi metterĂ  sul piede di guerra giacchĂ© non è in linea con le intenzioni dell’ente, appare incomprensibile per la non vicinanza chilometrica e contrasta con le tante problematiche inerenti al territorio, fra cui la disastrata viabilitĂ  intercomunale che rende impossibili i collegamenti fra le comunitĂ  dell’ambito 2, inoltre la decisione è del tutto illegittima”. Le amministrazioni di Scandale e San Mauro Marchesato attraverso due rispettive missive hanno scritto all’ Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria e per conoscenza a S. E. il Prefetto affinchĂ© si corre ai ripari”.

17 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *