...


Alunni di Crotone e Verzino in visita alla Questura

I ragazzi hanno assistito ad una simulazione di intervento operativo delle unitĂ  specializzate

La Redazione

Crotone, lunedì 25 aprile 2016.

Visita alunni questura Crotone (2) Nell’ambito di quella che viene definita “Polizia di Prossimità” che tende ad avvicinare sempre di piĂą i cittadini alla Polizia di Stato, l’Ufficio di Gabinetto della Questura di Crotone, unitamente all’Ufficio Minori della Divisione Anticrimine, ha organizzato una serie di incontri con gli alunni di alcune scuole della provincia. In particolare, nei giorni scorsi, due classi della scuola primaria degli Istituti Comprensivi “Alcmeone” di Crotone e “Pallagorio” di Verzino, hanno trascorso una mattinata a stretto contatto con gli operatori della Polizia di Stato. 42 bambini di sei e dieci anni hanno fatto visita ai locali della Questura, sono stati accolti nel cortile adiacente, dove personale in servizio alla “Squadra Volanti” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha mostrato le autovetture in uso alla Polizia di Stato, illustrando, inoltre, loro l’equipaggiamento ed il funzionamento dei dispositivi di emergenza.

Visita alunni questura Crotone (1)Personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica ha spiegato come si effettuano i rilievi in occasione di interventi e la visita è poi proseguita presso la Sala Operativa dove gli operatori hanno mostrato il funzionamento del servizio “113”. I bambini sono stati, quindi, accolti dal Dirigente l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della locale Questura che ha ringraziato per la visita gli insegnanti. In seguito, tornati sul piazzale, grazie alla collaborazione della squadra cinofila proveniente dalla Questura di Reggio Calabria ed una squadra di artificieri, i ragazzi hanno assistito ad una simulazione di intervento operativo delle unità specializzate. Nello specifico, è stato dimostrato ai bambini come le unità cinofile procedono nel caso di rinvenimento di sostanze stupefacenti, mentre la squadra artificieri ha dato dimostrazione dell’utilizzo del robot antiesplosivo per disinnescare un possibile ordigno.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>