...


Treni, arriva orario estivo in Calabria: rivoluzione e ‘tagli’

Costituito una sorta di ‘osservatorio tecnico’ con la convocazione periodica di incontri per verificare l’efficacia

La Redazione

calabria, lunedì 13 giugno 2016.

Stazione CrucoliE’ partito oggi il nuovo orario ferroviario regionale di Trenitalia. Lo rende noto un comunicato dell’azienda del Gruppo Ferrovie dello Stato. “Costruito secondo le indicazioni dell’Assessorato regionale ai Trasporti – prosegue il comunicato – e condiviso con le più rappresentative associazioni di consumatori, il nuovo orario rappresenta una piccola rivoluzione rispetto al passato. Ciò è stato possibile grazie all’analisi delle criticità riscontrate nel corso degli ultimi anni che hanno ‘suggerito’ le soluzioni in grado di calibrare l’offerta con criteri di impostazione innovativi per soddisfare al meglio le esigenze di mobilità espresse dal territorio. Si è giunti così all’introduzione di un sistema a rete e strutturato che prevede, in corrispondenza delle principali località, l’interscambio fra le dorsali Tirrenica e Jonica (Rosarno, Lamezia Terme, Paola, Cosenza, Catanzaro, Roccella), con coincidenze tra collegamenti”.

“All’ integrazione tra servizi ferroviari si aggiunge la realizzazione di una prima fase d’integrazione modale ‘ferro-bus’ nelle stazioni di Lamezia Terme Centrale, Catanzaro Lido, Castiglione Cosentino e Reggio Calabria Centrale, verso gli aeroporti calabresi, le università pubbliche, la Cittadella regionale”. “Anche la razionalizzazione delle fermate, con l’eliminazione di quelle meno frequentate in alcune fasce orarie (Crucoli, Melissa, Mandatoriccio e Pietrapaola ndr) contribuisce a velocizzare il percorso dei treni e a rendere più omogeneo e stabile l’intero sistema, con conseguenti benefici in termini di puntualità e regolarità del servizio. Infine, il competente assessorato regionale, in sinergia con Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana, ha costituito una sorta di ‘osservatorio tecnico’ con la convocazione periodica di incontri per verificare, anche alla presenza dei rappresentanti accreditati di associazioni di consumatori e pendolari, l’efficacia delle novità introdotte e lo studio di eventuali possibili miglioramenti da apportare”.

20 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *