...


POIC: strumento di crescita per il del basso jonio cosentino

I Sindaci del Basso Jonio ancora una volta uniti per il territorio

La Redazione

Crosia, lunedì 24 ottobre 2016.

riunione-poicGrande fervore per il POIC, azione del progetto INTRAPRESA, promosso dall’assessorato al lavoro dalla Regione Calabria e gestito da FINCALABRA. I POIC, ovvero Progetti Operativi per l’ImprenditorialitĂ  Comunale, sono occasioni per la creazione di un sistema di azione che mirano a sostenere ed incentivare l’occupazione e la nuova impresa nei territori comunali, in un’ottica di sviluppo e valorizzazione delle identitĂ  locali.
Attraverso la diretta sinergia fra le Amministrazioni Comunali e UnitĂ  di Progetto costituite da personale di Fincalabra, il POIC riesce a raccogliere le necessitĂ  del territorio, e grazie ai progetti elaborati, offrire possibilitĂ  di risoluzioni innovative alle problematiche presenti.
Il 02 Agosto inoltre, presso la Cittadella di Catanzaro, si è tenuto un incontro con l’assessore al lavoro Federica Roccisano, al quale hanno partecipato oltre cento amministratori dei Comuni calabresi, oltre a rappresentanti di Associazioni di categoria, come Confcommercio e CNA, per manifestare il loro interesse.
Il primo incontro dei Sindaci del Basso Jonio Cosentino, tenutosi già agli inizi dell’estate al fine di aderire alla Manifestazione d’interesse promossa da FINCALABRA, è stato promosso dal Delegato Confcommercio per il Basso Jonio Cosentino dott. Domenico Nigro Imperiale, il quale in qualità di referente e coordinatore del progetto ha favorito la sinergia e l’incontro fra le amministrazioni del Basso Jonio, e promosso l’approvazione delle delibere di giunta dei singoli comuni.
I Comuni aderenti del Basso Jonio Cosentino sono ben 7: Crosia come comune capofila, seguito da Cariati, Terravecchia, Mandatoriccio, Calopezzati, Scala Coeli, Pietrapaola e Crucoli. L’ufficio del piano deliberato dal Comune di Crosia è composto da i seguenti referenti comunali: Cuceli Michele e Mariarosaria Abruscia (Crosia), Antonio Monteforte (Calopezzati), Umberto Madera (Pietrapaola), Cataldo Saverio Muraca (Terravecchia), Pasquale Marino (Cariati), Luigi Capalbo (Mandatoriccio), Eugenio Matalone (Scala Coeli). Giuseppe Amantea (Crucoli)
Grazie ad incontri settimanali fra i referenti comunali del progetto coordinati dal delegato per la ConfCommercio dott. Imperiale, è stato possibile tracciare una mappatura del territorio e sviluppare una progettualità che consenta un potenziamento del settore turistico, salvaguardando e valorizzando le tradizioni locali. Ogni aspetto è stato considerato al fine pervenire ad una progetto che rispecchi le reali esigenze del territorio e che risponda minuziosamente ai criteri imposti dal bando.
Il POIC potrà rappresentare una nuova linfa per questo territorio da anni ormai sempre più abbandonato. In virtù di tali esigenze di sinergie per il territorio, si è costituito il partenariato per il Basso Jonio, il quale fa appello alla Regione Calabria, richiedendo una particolare attenzione alle problematiche che caratterizzano questo pezzo di Calabria. Problematiche ataviche che da troppo tempo attendono una risoluzione.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>