...


Petizione per la riattivazione del treno Crotone – Milano

Vincenzo Vetere ha lanciato questa petizione per sostenere il versante Ionico della Calabria

La Redazione

Crotone, mercoledì 19 aprile 2017.

Riattivazione del treno Milano-CrotoneDa anni la tratta Crotone – Milano Centrale è inattiva. Un turista per visitare la parte Ionica della Calabria deve affrontare un lungo viaggio in autobus o cambiare 4 treni, per non parlare dell’aeroporto con soli pochi voli. Con questa petizione vorrei chiedere di ripristinare questa tratta , aiuterà la parte Ionica a ristabilirsi e ad avere più turisti.

Firma la petizione



© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 Responses to Petizione per la riattivazione del treno Crotone – Milano

  1. Carmine Rispondi

    11 settembre 2017 at 21:58

    Lo Jonio da Siracusa a Metaponto rappresenta le nostre radici. La matematica nata a Crotone e a Metaponto dove è nata la prima università del mondo, la fisica a Siracusa, l’economia a sibari e il nome Italia deriva dal re catanzarese italo che fu il primo a regnare sulla penisola. Ma la statale 106 da taranto si ferma alle porte di roseto capo spulico per diventare poco più di una mulattiera con controlli continui della velocità media a 60 all’ora che trasformano il traffico in funerali su nastro trasportatore scoraggiando turismo e trasporti. Una ferrovia aperta per modo di dire e con treni sostituiti da bus che fanno la gimcana tra i vicoli dei paesi per raggiungere i piazzali delle stazioni.

  2. antonio Rispondi

    24 aprile 2017 at 18:26

    Secondo me forse sbaglio ma x dare una lezione ai nostri politici x l’abbandono del territorio alle prossime elezioni sia locali regionali o nzionali astensionismo totale, a questo punto viene da pensare che lasciare la calabria ed in particolare il crotonese in queste condizioni sia voluto

  3. Gianpiero Rispondi

    22 aprile 2017 at 23:35

    Chiamate le iene striscia non è concepibile nel 2017 un paese che si,definisce tecnogicamente avanzato lasciare km e km di costa isolata dal resto di un paese che si chiama Italia io abitassi in Calabria non pagherei più nessun tipo di tassa visto che non avrei nessun,tipo di servizio purtroppo il problema mi riguarda perché ho una famiglia ed una casa nella provincia di Crotone .

  4. Angelo Rispondi

    22 aprile 2017 at 20:05

    Sarebbe già’ un piccolo inizio,inoltre e’auspicabile la riapertura dell’aeroporto,nonche’il poteziamento delle linee di comunicazioni ferroviarie e stradali Crotone-Taranto.Fatto cio’ servirebbe anche e soprattutto fare una grande educazione civica e morale diventando maestri in accoglienza,ospitalita’ ed attrattiva turistica.Questa cosa a mio parere è un dovere di ognuno di noi per contribuire alla crescita della nostra economia,Saluti,Angelo

    • Angelo Rispondi

      23 aprile 2017 at 10:38

      Buondì’ dimenticavo:aggiungo una bretella di comunicazione Crotone -A3(SA/RC) ,onde evitare il percorso Silano SS107. Saluti

  5. Teresa Vulcano Rispondi

    20 aprile 2017 at 14:48

    Datevi da fare

  6. giorgio Rispondi

    19 aprile 2017 at 20:02

    Parole solo parole

Rispondi a Gianpiero Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>