...


Tutti innamorati del Progetto Sirio delle Serre e Preserre

La rivoluzionaria idea lanciata dal Comitato “Mastro Bruno delle Serre” di Serra San Bruno piace a sindaci e cittadini

Mimmo Stirparo

Serra San Bruno, venerdì 19 maggio 2017.

Serra San BrunoIl già annunciato nostro “Progetto Sirio”, che di seguito riportiamo, lo possiamo ben dire,  è il fiore all’occhiello del Comitato Civico “Mastro Bruno delle Serre” e si commenta da solo, leggendo i sintetici richiami.  È stato un lavoro certosino  offerto  a tutta la Comunità delle Serre e Preserre da Soverato a Nardodipace, passando per Serra San Bruno e Chiaravalle Centrale.  Si tratta di un progetto finalizzato alla tutela e allo sviluppo del territorio dell’entroterra a cavallo delle province di Catanzaro e Vibo V.  carente di qualsiasi valida, duratura, iniziativa e infrastrutture. Ciò si è potuto delineare e concretizzare, finora  sulla carta,  solo grazie all’acume di sindaci atipici, illuminati, lungimiranti che ne sono interessati. A tal motivo si è  dialogato prevalentemente, per ovvie e comprensibili ragioni, con  i sindaci: Alecci di Soverato,  Donato per Chiaravalle,  Minniti per Fabrizia, Tassone di Serra San Bruno e Iorfida di Mongiana  con il placet di Barbara, Iennarella, Romano, rispettivamente sindaci di Spadola, Brognaturo e Simbario. Gli altri sindaci, dei restanti Comuni, tutti attraversati  dalla Trasversale delle Serre , ci hanno fornito le migliori credenziali, non da meno dei loro  prenominati omologhi assieme agli infaticabili  Francesco Pungitore e l’avvocatessa Vono motori del Comitato pro Trasversale. Non possiamo sottacere che è la prima volta che avvertiamo un consenso unanime e persino l’entusiasmo  che ci viene da Jlenia Tucci e Alfredo Barillari, ex candidati a sindaco di Serra San Bruno.  Notevole entusiasmo anche da Fabio Tassone direttore del Museo della Certosa, dai responsabili dell’emittente Radio Serra, dall’associazione culturale “il Brigante” dai commercianti della neonata associazione “Cartusia” dalle tre Confraternite serresi, dagli Scouts, dai volontari  dell’Aval e dell’ Ualsi a singoli cittadini di ogni comune quali i Fr.lli Demasi, Alberto Filardo presidente del Tribunale di Vibo V., Giuseppe Neri, Stefano Muti, lo storico dell’arte Domenico Pisani e la poetessa serrese Silvana Costa.  Sostegno ci viene anche dall’ottimo commissario prefettizio  dott. Tenuta di Nardodipace,. Ciò che ci ha di più sbalordito è stato l’entusiasmo, inaspettato, quasi commovente espressoci dall’on. Bruno Censore  al quale abbiamo perorato la realizzazione, per quanto di sua competenza, del “Progetto Sirio”. Infine ma non secondario, assieme alle altre iniziative che daranno sostanza al Progetto,  l’idea rivoluzionaria del Trekking per il quale, il deputato serrese, ci ha consigliato di prendere contatti, a suo nome, con l’Ente Parco delle Serre.  Chiudiamo con un doveroso ringraziamento a Francesco Pungitore per l’aiuto prezioso offertoci e senza il quale saremmo, forse, ancora al nastro di partenza.  Comunque, sia se son rose fioriranno!

Giacinto Damiani, Presidente Comitato “Mastro Bruno delle Serre”

 

Salva



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>