...


“Marathon degli Aragonesi” evento di promozione di luoghi straordinari

Presentata la quarta edizione della Gran fondo di Mountain bike che prenderà il via da Castrovillari l’11 giugno 2017

La Redazione

Castrovillari, venerdì 09 giugno 2017.

Marathon degli Aragonesi evento di promozione di luoghi straordinari2Pappaterra: iniziativa che da lustro al nostro Parco. Tamburi: evento per far crescere il marketing turistico.
E’ tutto pronto per la quarta edizione della gran fondo di mountain bike denominata Marathon degli Aragonesi. La gara valida per il circuito del Trofeo dei Parchi Naturali partirà domenica 11 giugno da Castrovillari attraversando – con un tracciato arduo e tecnico di 64 km – i territori montani di Frascineto e di Civita. Caratterizzata dalla salita dell’Imperticata, sul Monte Moschereto, la manifestazione sportiva ha già battuto i record di partecipazione dello scorso anno con oltre 400 bikers iscritti da tutto il centro sud. Organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Ciclistica Castrovillari presieduta da Antonio Limonti, l’evento – che coniuga lo sport all’aria aperta con il turismo sportivo utile per la valorizzazione di borghi, comuni e area protetta – è stato definito un «valore aggiunto per questo territorio – ha dichiarato in conferenza stampa il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra – manifestazione straordinaria per conoscere un’area inedita del Pollino calabrese». Cosi si valorizza il «marketing territoriale – ha dichiarato Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale e Sindaco di San Basile – attraverso una manifestazione che dimostra di essere una eccellenza organizzativa sulla quale la Provincia deve fare di più in futuro. E’ questa la strada giusta per promuovere un intero patrimonio culturale, naturalistico, gastronomico».

Marathon degli Aragonesi evento di promozione di luoghi straordinari1Felice del traguardo di iscrizioni raggiunto «che ci fa sperare in una edizione davvero eccellente in termini di presenze turistiche» è il Presidente dell’Asd Ciclistica Castrovillari, Antonio Limonti, il quale ha ribadito che «aver acquisito grande capacità organizzativa ci fa ben sperare perché questo evento cresca sempre di più e diventi riferimento sportivo per il nostro territori».

Sinergia istituzionale che ha visto fin dal primo anno insieme i Sindaci dei comuni coinvolti, Domenico Lo Polito per Castrovillari, Angelo Catapano per Frascineto, e Alessandro Tocci per Civita tutti convinti che «fare squadra per la promozione delle nostre comunità e delle potenzialità turistiche e culturali che ci rappresentano è la grande forza di questo evento». Concetto ribadito dal presidente della Polisportiva del Pollino – Città di Castrovillari, Luigi Filpo, che ha sottolineato come da tempo lo sport «ha messo in rete il comprensorio facendo da apripista per l’unità anche in altri contesti istituzionali. Mi auguro – ha detto concludendo il suo intervento – che il territorio si riconosca in questo noi complessivo».

A spiegare il dettaglio tecnico del percorso è stato Francesco Limonti che è entrato nel dettaglio dei tre percorsi: i due di gara e quello turistico.

Il percorso Escursionistico di 30 km parte da Via Roma per inserirsi dopo pochi chilometri nella natura che da Conca del re porta verso la Petrosa per poi declinare verso il territorio di Frascineto prima di far rientro a Castrovillari nella zona d’arrivo che sarà ubicata nel Parco Giochi comunale, cuore verde della città. Un percorso senza nessuna particolarità tecnica di rilievo eccezion fatta per la salita di un paio di chilometri in single track e la discesa rock garden nei pressi di Frascineto.

L’itinerario del percorso Gran fondo si snoda per 47 km su un dislivello di 1750 metri sviluppato nella prima parte sullo stesso terreno di gara dell’escursionistico per poi affrontare la salita dell’Imperticata che sale verso Colle della Scala, prima di scendere – con due single track – verso Civita per arrivare ad Eiannina. Il gruppo dei bikers si innesterà così dentro il territorio comunale di Frascineto prima di salire verso la Petrosa e declinare dentro la città di Castrovillari per guadagnare l’arrivo.

Paesaggisticamente emozionante il percorso Marathon. 65 km per un dislivello di 2600 metri che porteranno gli arditi della mountain bike a guadagnare la vista del Pino Loricato, simbolo del Parco nazionale del Pollino, nei pressi del Piano di Fossa, al termine della salita lungo l’Imperticata, del Monte Moschereto inoltrandosi nel cuore della Fagosa. Lungo il tracciato della gara i bikers attraverseranno il Piano di Ratto, prima di scendere in single track verso Civita ed Eiannina, prima dell’ingresso a Frascineto ed il ritorno nella zona arrivo a Castrovillari. Il percorso Marathon esalta tutte le caratteristiche dei bikers con grandi slanci tecnici, la potenza di gambe in salita, la lucidità in discesa per controllare le traiettorie nelle curve a gomito lungo i rock garden ed i single track disegnati in mezzo alle faggete storiche del Pollino.

Aspettando la Marathon – programma degli eventi collaterali pre gara – prenderĂ  il via da sabato 10 giugno con la passeggiata, da fare in bici o a piedi, della green way che collega la cittĂ  di Castrovillari a Morano Calabro Borgo piĂą bello d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. La proposta è rivolta alle famiglie dei corridori, ma anche a tutti gli appassionati del turismo verde. Lungo i cinque kilometri della pista ciclabile realizzata con i fondi del Pisl 2017 – 2013 (frutto del progetto “Attraversando Natura” che è anche un portale turistico e di marketing territoriale finalista allo Smau di Napoli 2015) le guide ufficiali del Parco Nazionale del Pollino accompagneranno turisti e visitatori a scoprire gli ambienti ed i panorami che è possibile ammirare seguendo l’antico tracciato della ferrovia.

La partenza è prevista dal Villaggio Marathon (ubicato presso il parco giochi comunale in Via Polisportivo) alle ore 17.00. Lungo il percorso – nei pressi dell’ex casello ferroviario di località Crocefisso – si effettuerà una sosta nella quale si incontreranno i musicisti Francesco Gallavotti, Roberto Cherillo e Sasà Calabrese che racconteranno in musica suoni e paesaggi del Pollino. Poi la ripartenza con l’arrivo a Morano Calabro e ritorno previsto intorno alle 20.00.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>