...


28 Studenti del’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food ospitati nelle aziende del crotonese

L’iniziativa organizzata da Slow Food Crotone e dall’Apz della Calabria con il patrocinio del Gal kroton ha come obiettivo principale la conoscenza del sistema economico agro-rurale crotonese

La Redazione

Crotone, mercoledì 28 giugno 2017.

28 Studenti del’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food ospitati nelle aziende del crotoneseGiovedì 29 Giugno e Venerdì 30 Giugno 28 Studenti del’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food con sede a Pollenzo saranno ospitati per uno stage che riguarderà le nostre aziende agroalimentari e le nostre produzioni, quindi, si terranno visite e sopralluoghi a strutture produttive, degustazioni ed incontri con imprenditori ed esperti. L’iniziativa organizzata da Slow Food Crotone e dall’Apz della Calabria con il patrocinio del Gal kroton ha come obiettivo principale la conoscenza del sistema economico agro-rurale  crotonese, con la consapevolezza che il perno di questa economia è la dedizione, la passione, la resistenza della piccola imprenditoria locale e l’offerta di un esempio di accoglienza e di valori  che appartengono al nostro territorio. Il primo giorno gli studenti saranno accolti presso la Torre Aragonese sede del Gal kroton dove si terrà un incontro sul tema “Promozione e Sviluppo locale” il ruolo del Gal a cura del Presidente Natale Carvello, seguiranno gli incontri con gli imprenditori Antonio Elia e Vona Marisa per parlare di produzione tipiche, biodiversità e recupero degli antichi frutti. Si procederà con la visita a Strongoli Marina al Birrificio Blandino per parlare di birra artigianale e delle sue potenzialità, la mattinata si concluderà con la visita all’az. Vituso del Dr. Salvatore Nicoscia per discutere di razza Podolica e zootecnia da carne a cui seguiranno degustazioni guidate di piatti a base di carne Podolica il tutto curato dall’Apz della Calabria. Nel pomeriggio seguirà la visita ai terreni confiscati presso Isola Capo Rizzuto a cura della Coop. Terre Joniche. Il secondo giorno le visite inizieranno con l’azienda De Tursi sita a Strongoli dove saranno trattate le tematiche relative al Pecorino e ai prodotti caseari tipici e biologici, la giornata si concluderà con le visite alle Aziende Mara Spezie dove il tema centrale sarà la filiera del peperoncino e al salumificio Caputo per parlare di filiera di maiale nero, entrambe ubicate a Casabona. Secondo il Dr Dantonio Fiduciario della Condotta di Slow Food di Crotone la visita degli Universitari è sicuramente una bella occasione per il nostro territorio, saranno sicuramente due giorni intensi, ricchi di appuntamenti interessanti e di sano confronto, per Martino Barretta coordinatore degli incontri “poter spiegare ciò che facciamo con le nostre piccole realtà produttive a studenti che stanno compiendo un percorso fortemente orientato a riconoscere e valorizzare la qualità e la genuinità dei prodotti è per noi una bella occasione per promuovere un settore economico di grande rilevanza per il territorio”.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>