...


“Sibari, la Bellezza”: Viaggio letterario nella cornice degli Scavi

Il 12 agosto iniziativa del prof. De Rosis e del Gruppo “Gli Amici dell’Arte”

La Redazione

Corigliano Calabro, lunedĂŹ 07 agosto 2017.

Sibari, la Bellezza Viaggio letterario nella cornice degli Scavi1Un grande e ancestrale passato, in cui dominò fondando un fiorente impero, nonché l’importantissima colonia di Poseidonia, che per i romani divenne Paestum. Sibari, colonia fondata dagli Achei e dagli abitanti provenienti dalla polis di Trezene, divenuta col tempo il più importante e prospero centro della Magna Grecia, torna a rivivere i fasti di un tempo. E lo fa grazie agli “Incontri d’Estate” promossi dal Parco Archeologico di Sibari, raffinato calendario di eventi che si snodano fra archeologia, natura, storia, teatro, poesia, musica e danza, frutto di un forte impegno condiviso tra il Polo Museale della Calabria, l’Amministrazione Comunale di Cassano allo Ionio e le Associazioni culturali del territorio.
Nel solco di questa programmazione, s’inserisce a pieno titolo un’iniziativa a dir poco interessante per i contenuti prescelti e suggestiva per la location destinata a far da cornice. “Sibari, la Bellezza” è infatti il tema del Viaggio letterario ideato e curato dal prof. Giuseppe De Rosis e dal suo Gruppo “Gli Amici dell’Arte”. L’appuntamento è per sabato 12 agosto, alle ore 21.00, presso gli Scavi di Sibari – Parco del Cavallo.
È lo stesso prof. De Rosis, instancabile promotore culturale e ‘anima’ del Gruppo letterario che tanto lustro sta dando all’intero comprensorio della Sibaritide, e non solo, ad illustrare peculiarità e obiettivi dell’imminente manifestazione: “Stiamo cercando di far assaporare la vita che viene fuori dalla letteratura. Proporremo, tra le antiche vestigia di Sibari, Antigone, indenne e senza paura davanti al tiranno; Andromaca, che ha il cuore spezzato dai Greci che buttano giù dalla torre il piccolo figlio; Fedra, vittima di un’insana passione; Medea, prima madre dolcissima e che poi per lo scorno del ripudio si trasforma in assassina; e ancora Calipso, Ifigenia, Penelope, Saffo. Durante la serata saranno inoltre interpretate poesie di autori greci contemporanei, sempre collegate all’antico mondo greco”.
Lo spettacolo, completamente gratuito, prevede, tra l’altro, la lettura di testi di Atwood, Euripide, Kavafis, Omero, Ovidio, Seferis, Sofocle. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso, ad introdurre e coordinare la serata sarà Anna Milieni. I momenti musicali saranno curati da Maria Vigiazina, mentre la regia tecnico-audio porterà, com’è ormai consuetudine, la firma di Francesco Verardi.
Un’iniziativa prestigiosa, pertanto, che si configura come l’ennesima’tappa’ dei Viaggi letterari compiuti dal dinamico e ben affiatato Gruppo letterario denominato “Gli Amici dell’Arte”.
“Continua il nostro impegno – spiega ancora il prof. De Rosis – per veicolare la Bellezza, in attesa de “Il Gattopardo”, evento che si svolgerà al Castello Ducale di Corigliano il 27 agosto, prova altamente significativa per tutto il Gruppo”.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>