...


Torretta, un supercampionato per tutte le eta’

Nato per scherzo un anno fa e diventato un impegno attesissimo per oltre cinquanta partecipanti

LaRedazione

CRUCOLI TORRETTA, sabato 12 agosto 2017.

Campionato Over&C. Torretta (1)Undici mesi, quarantasei partite, settecentoquaranta reti, cinquantasette protagonisti in campo: no, non stiamo parlando di fantacalcio o di un torneo internazionale, semplicemente del primo Campionato Over di calcetto/calciotto organizzato e disputato interamente sui campi in erba sintetica del “Borgese” a Crucoli Torretta, dal 24 agosto del 2016 a 27 luglio scorso, quando si è ufficialmente conclusa la “stagione”, poi sancita dalla cena di saluti andata in scena la sera dopo alla presenza di gran parte dei protagonisti.

Fin qui nulla di straordinario, in fondo di questi tornei “caserecci” ce ne sono ovunque, ma la particolarità dell’evento sta proprio nella strutturazione e nel regolamento interno del “campionato” ideato e organizzato da un pugno di amici che, appunto un anno fa, un po’ per bisogno di “movimento”, un po’ per divertirsi con quattro calci ad un pallone nonostante l’età anagrafica già ben oltre gli “anta”, decidono di ritrovarsi, almeno una sera a settimana, per una partita di calcetto (a 5, a 7, a 8 non fa differenza) che faccia da netto spartiacque tra i problemi quotidiani e la spensieratezza.

Ma non solo. A quel punto perché non aggiungere dei traguardi, degli obiettivi, delle vere e proprie statistiche, su cui chiacchierare e commentare durante la settimana? E perché no, andando avanti, oltre ad un vero e proprio gruppo WhatsApp nel quale vengono man mano inseriti i partecipanti, una pagina facebook ufficiale che permetta di condividere goliardicamente, con tanto di cronaca post partita, con il grande popolo social della rete?

Campionato Over&C. Torretta (2)In poche settimane dalla partenza cominciano a venire fuori le varie classifiche, improntate sulla regola primaria che ogni giocatore fa “squadra”, cioè incamera punti, a seconda se nella partita settimanale la formazione di cui fa parte vinca (3), pareggi (1) o perda; inoltre c’è la graduatoria dei marcatori, che forse è quella più esaltante, in un campionato dove la media reti in un match è di oltre 16…

Quanto alle squadre, altra curiosità: con l’approssimarsi di ogni partita, viene chiesta sul gruppo whatsapp la disponibilità dei componenti del gruppo, fino al raggiungimento del numero necessario a disputare la successiva gara di calcio a 5 o 6 e persino a 8 (il campo lo permette). Ma dopo un inizio stagione nel quale le due formazioni di scena settimanalmente venivano composte all’arrivo al campo, gli organizzatori decidono di affidarsi ad un cosiddetto “sorteggio ponderato”, che tenga conto di età, ruolo, esperienza, tecnica individuale e… peso, eseguito non prima di un’ora dalla partita ed accettato di buon ordine da tutti, nonostante poi i classici mugugni degli sconfitti!!!

Si scende in campo puntualmente alle 20,30, sotto i riflettori dell’impianto sportivo, per darsi battaglia un’ora piena o anche più (visti i minuti di recupero a fine primo e secondo tempo e la necessaria pausa di intervallo), spesso con tanto di “quarto uomo” (il giovane Dennis Esposito) a vigilare su tempo e marcature.

Campionato Over&C. Torretta (premio classifica)Insomma una “regular session” con tanto di tabellini, statistiche e record, riassunti nel corso della cena del 28 luglio con una vera e propria premiazione che ha visto assegnare, dalle mani del DS Pasquale Salvatore Turco, ben nove trofei: in classifica generale ha conquistato il podio più alto Vincenzo Parrilla (foto a sinistra), uno dei 10 under 30 scesi in campo, con i sui 23 anni, che ha ottenuto 64 punti in 36 gare disputate (media di 1,78) delle quali 20 vittorie, 4 pareggi e 12 sconfitte, seguito da Michelangelo Greco (foto in basso) con 61 punti (media 1,36, 19 vittorie, 4 vittorie e 22 sconfitte) e da Roberto Barberi che proprio con la vittoria nell’ultima partita ha raggiunto quota 52 punti, agganciando Annunziato Esposito e superandolo per miglior media punti (1,49).

In classifica marcatori la vittoria di bomber Michele Greco (53 anni) è a dir poco superlativa: 120 goal (media di 2,67 a partita), di cui solo 44 nei quattro mesi del 2016 e poi l’exploit di 76 nei sette mesi di quest’anno; dietro lui il vuoto, con Daniele Bruno che raggiunge “solo” quota 58 goal (2,07) e Angelo Grasso II (l’ex capitano/gloria del Torretta) con 55 (ma la sua media è di 5) in sole 11 gare giocate da febbraio a luglio (biglietto da visita per il prossimo campionato?).

Premi anche per il più presente, Annunziato Esposito (52 anni) con 46 partite giocate (le ultime soprattutto da arbitro “all’inglese” a causa di un infortunio al ginocchio sinistro) e quindi il 100% del torneo; per il più “anzianotto”, altra vecchia gloria del calcio giallorosso, ma versante crucolese, Giovanni Lumare, dall’alto dei suoi 56 anni (e 4 mesi), che ha con onore guidato un gruppetto di ben 16 ultraquarantenni, dei quali 7 over 50; per il più giovane, Federico Panza, 16 anni da poco compiuti, 8 gare disputate (visti i suoi impegni con il settore giovanile del Crotone Calcio) e 13 goal messi a segno.

Campionato Over&C. Torretta (premio capocannoniere)Meritano, infine, una citazione i “temerari” che hanno raggiunto più presenze, oltre ai sopracitati premiati: 6° posto per Donato Greco (50 anni, 28 gare disputate, 47 punti, 26 reti), 7° Daniele Bruno (26 anni, 28 gare, 38 punti, 58 reti), 8° Gianfranco Santoro (40 a., 25 g., 37 p., 13 r.), 9° Franco Zannino (45 a., 23 g., 33 p., 10 r.), 10° Francesco Bruno (32 a., 23 g., 40 p., 5 r.), ed a seguire Demetrio Surace (23 partite), Domenico De Roberto (21), Angelo Grasso I° (19), Giuseppe Tucci (18), Filippo Greco (15), Antonio Capalbo (13), Egidio Romano, Angelo Grasso II° e Adriano Tassone (11), Giovanni Librandi e Gabriele Cerchiara (10), Piero Panza e Giuseppe Amantea (9), Federico Panza (8), Turco Pasquale, Antonio Vizza e Francesco Greco (7) e poi tutti gli altri.

Ora è tempo di vacanze, qualcuno scende comunque in campo tra un torneo estivo e l’altro, e quindi il meritato riposo, “almeno fino a metà settembre”, è stato l’imperativo a fine cena, quando ci si ritroverà verso le 20,30, con tanto di formazioni e (magari) di arbitro, per ricominciare un’avventura nata per gioco e per gioco portata fino in fondo.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>