...


Il Presidente della Provincia, Nicodemo Parrilla sulla situazione dell’Aeroporto S. Anna di Crotone

Siamo giunti ad un punto di non ritorno

La Redazione

Crotone, venerdì 10 novembre 2017.

Aereoporto S. Anna Crotone ParrillaEd è per questo che invito tutte le parti responsabili della gestione e, quindi, della riapertura dell’aeroporto di Crotone a compiere tutti i passi necessari con rapidità e con tutta l’accortezza opportuna e richiesta da questa vicenda. Solo così, con serietà e responsabilità, potremo raggiungere il traguardo atteso da tanti, tantissimi calabresi, e rassicurare, in tal modo, tutta la popolazione della Provincia di Crotone.
La vicenda dell’aeroporto di Crotone ha riscosso un ampio consenso e una diffusa partecipazione di
cittadini, cittadini che ritengono questa infrastruttura strategica e fondamentale per il rilancio e le prospettive di sviluppo.
In questi giorni sono stato sollecitato e invitato ad intervenire da tutti i rappresentanti istituzionali
dell’intera fascia ionica, da nord a sud, che stanno seguendo questa vicenda con tanta speranza e con altrettanta preoccupazione.
Insieme al Comune di Crotone, che da sempre è stato protagonista nella battaglia per la riapertura del nostro scalo, e insieme alle rappresentanze sociali manterremo l’attenzione ai massimi livelli, perché sull’aeroporto di Crotone non si possono più compiere passi falsi. Fare fronte comune, in questo momento, è di importanza fondamentale, ed ecco perché, finalmente, si deve realizzare quella sinergia e collaborazione fra le istituzioni locali, le forze cittadine, sociali, sindacali ed associazionistiche.
L’obiettivo è a portata di mano. Crotone può tornare, finalmente, a volare, e deve farlo con continuità, senza più interruzioni, senza limitazioni stagionali e soprattutto senza diminuzioni nelle rotte.
Questo è l’obiettivo e su questo continuerò a lavorare con Il massimo impegno.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Responses to Il Presidente della Provincia, Nicodemo Parrilla sulla situazione dell’Aeroporto S. Anna di Crotone

  1. Cataldo Giacco Rispondi

    11 novembre 2017 at 10:27

    Oltre l’aereo, ridateci i treni. Erano sempre pieni. I pullman sono più scomodi, inquinano più del treno, aumentano il traffico sulle strade. Mezza Calabria abita a Milano e dintorni e vuole tornare a casa più spesso senza emulare Odisseo.

  2. Antonio Rispondi

    10 novembre 2017 at 16:29

    Quando la politica è brava a fare chiacchiere!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>