...


Perdita dei capelli: scoperta la proteina che ne è responsabile

Il problema della caduta dei capelli? Senza ombra di dubbio uno dei più delicati, sia per l’universo maschile che per quello femminile

La Redazione24

Notizie 24, sabato 18 novembre 2017.

Perdita dei capelli scoperta la proteina che ne è responsabileIl problema della caduta dei capelli? Senza ombra di dubbio uno dei più delicati, sia per l’universo maschile che per quello femminile. E nonostante l’alopecia sia una condizione davvero diffusa in tutto il mondo, le cause alla sua base sono tutt’altro che chiare e definite. Ma da oggi qualcosa potrebbe essere cambiato: negli Stati Uniti d’America, infatti, alcuni ricercatori potrebbero aver individuato e isolato la proteina responsabile della perdita dei capelli. E, come alcune delle scoperte più importanti fatte in campo scientifico, anche questa sarebbe avvenuta per caso. Allora non resta altro da fare che approfondire il ruolo di questa proteina, e sottolineare alcune delle poche verità note nel campo dell’alopecia.

KROX20: la proteina è responsabile della crescita dei filamenti?

Un gruppo di ricercatori appartenenti alla Texas University, durante uno studio sul neurofibromatosi di tipo 1, si sono imbattuti in una scoperta dal grande potenziale: una proteina che pare sia responsabile dello sviluppo dei fusti del capello. La suddetta, già nota con il nome di KROX20, avrebbe un ruolo determinante nella definizione dello stato di salute del filamento. Inoltre, questa proteina agirebbe anche nella pigmentazione dei fusti: dunque potrebbe essere pure responsabile dei capelli grigi e bianchi. Se la scoperta dovesse essere confermata dai futuri approfondimenti, si potrebbe giungere ad una cura per l’alopecia. Finora, infatti, i test sono stati condotti esclusivamente su cavie da laboratorio: bisogna dunque capire come la KROX20 agirebbe sui peli umani.

Alopecia: dipende solo da fattori genetici?

Il patrimonio genetico sarebbe dunque in gran parte responsabile della tendenza a sviluppare l’alopecia, e questo era un sospetto che aleggiava già da tempo. Se fosse vero, avremmo la definitiva conferma che l’alopecia potrebbe essere curata solo intervenendo su questo settore. Ciononostante, oggi abbiamo a disposizione vari rimedi e cure che possono rallentare e aiutare a prevenire il processo dell’alopecia: ad esempio, le fiale anticaduta per i capelli, prodotte da marchi noti come Bioscalin, sono una delle soluzioni più performanti. Ma esistono altri trattamenti per l’alopecia di diverso stampo: la laser terapia e naturalmente il trapianto dei fusti.

L’alopecia può essere frenata anche tramite l’adozione di alcuni rimedi naturali. I suddetti agiscono sulla salute del follicolo pilifero, che poi è spesso il responsabile dell’assottigliamento dei filamenti. Nell’elenco troviamo la polpa di avocado, che riduce i radicali liberi, e il gel di aloe vera, che invece rinvigorisce sia i follicoli che gli steli dei capelli. Un altro rimedio biologico per combattere l’alopecia è l’olio essenziale di rosmarino, che stimola la circolazione. Per quanto riguarda alimentazione e alopecia, ci sono alcuni cibi che aiutano a contrastarla: il pollo al vapore è ottimo per l’alopecia femminile. Mentre i cereali, la verdura e la frutta valgono per entrambi i sessi.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>