...


Sequestrata dalla Finanza autocisterna con 4500 litri di gasolio di illecita provenienza

Arrestato l’autista e denunciato il destinatario del carburante

Comunicato della Guardia di Finanza

Rossano, giovedì 23 novembre 2017.

Benzina record: verso i 2 euro al litroI Finanzieri della Compagnia di Rossano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro un quantitativo pari a 4500 litri di gasolio privo di documentazione di tracciabilità e indebitamente impiegato come carburante per autotrazione nonché per uso agricolo, arrestato in flagranza di reato l’autista di un’autocisterna e denunciato a piede libero il destinatario del carburante.
Le Fiamme gialle, impegnate in attività di controllo economico del territorio in abiti borghesi, notavano un’autocisterna introdursi in una abitazione privata nell’entroterra rossanese.
Insospettiti dall’insolito percorso del mezzo, i militari seguivano l’autocisterna ed osservavano che, dopo essere entrata in un garage di una villa di campagna, effettuava operazioni di scarico in un grosso serbatoio.
I militari procedevano quindi ad un controllo sul posto richiedendo all’autista del mezzo ed al proprietario del serbatoio i documenti attestanti la regolarità della movimentazione e consegna del carburante presso l’abitazione.
Nessuno dei due soggetti era in grado di esibire la prevista documentazione obbligatoria di accompagnamento utile a giustificare il trasporto e lo scarico del carburante.
Si procedeva quindi ad effettuare i rilievi del contenuto dell’autocisterna e l’ispezione del veicolo che consentiva di rinvenire dei documenti di trasporto relativi alla spedizione di soli 1000 litri di carburante agricolo rispetto ai 2.500 effettivamente presenti.
La documentazione risultava peraltro falsificata anche con riferimento al soggetto formalmente destinatario del prodotto, non a conoscenza della consegna di carburante.
Attese le violazioni rilevate, le Fiamme Gialle rossanesi, con il coordinamento del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari, ponevano agli arresti il conducente del mezzo e denunciavano a piede libero il titolare della cisterna in cui il veicolo stava scaricando carburante.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>