...


Il Coordinamento Provinciale F.I. Crotone su scioglimento consiglio comunale di Isola Capo Rizzuto

La nota di Sergio Torromino Coordinatore di Forza Italia Provincia di Crotone

La Redazione

Crotone, martedì 28 novembre 2017.

sergio-torrominoIl Consiglio comunale di Isola di Capo Rizzuto subisce nuovamente l’onta di uno scioglimento per infiltrazioni mafiose; pur nutrendo rispetto istituzionale per gli organi che hanno deliberato tale infausta decisione, riteniamo che questo provvedimento infligga un colpo potenzialmente letale a questa cittadina ed alle sue prospettive di sviluppo economico.

Una comunità che conta oltre 18.000 abitanti formata in gran parte da gente per bene, che lavora ogni giorno duramente e che lotta  pervicacemente per contrastare i facili luoghi comuni, viene mortificata dall’umiliante marchio attribuibile solo ad una sparuta minoranza di persone.

Ancora una volta, mentre con tenacia, lavoro, impegno e fatica la comunitĂ  prova a costruire una storia nuova di progresso civile, la cittadina viene colpita da un provvedimento di scioglimento che ne mina la propria credibilitĂ  e voglia di riscatto.

Non intendiamo minimamente sottovalutare il peso inaccettabile del  fenomeno mafioso che purtroppo in Calabria, come in altre regioni del Sud, è una realtà presente; pertanto, con chiarezza affermiamo, senza se e senza ma, la nostra posizione di totale contrasto e rigetto verso tutte le forme di criminalità organizzata e le infiltrazioni mafiose all’interno degli enti pubblici.

L’amministrazione comunale di Isola di Capo Rizzuto sin dal suo insediamento ha assunto atteggiamenti e provvedimenti di netto contrasto alla criminalità locale ed espressione di buona gestione del bene comune.

Si possono fino ad ora annoverare, a titolo esemplificativo, la promozione della Tenenza dei Carabinieri, la formale richiesta di istituzione di un commissariato di PG, la riscossione coattiva dei crediti vantati nei confronti dei villaggi turistici e residenziali e l’attivazione del pagamento delle Royalties dei parchi eolici.

Attendiamo il testo ufficiale del provvedimento e quindi le motivazioni di merito che hanno portato a questa decisione e ci auguriamo che gli amministratori uscenti potranno fare chiarezza sul proprio operato nelle opportune sedi istituzionali.

In questo momento il nostro pensiero è rivolto al bene comune dei cittadini di Isola di Capo Rizzuto, nella fertile speranza che si possa tornare al voto il prima possibile e quindi riprendere quel percorso virtuoso di democrazia improntato sulla trasparenza e sulla legalità che tutta la comunità merita.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>