...


Alternanza Scuola Lavoro: parte l’iniziativa di Repubblica@SCUOLA al Liceo Borrelli di Santa Severina

Il Liceo Classico “Diodato Borrelli” di Santa Severina, ha dimostrato per l’ennesima volta l’importanza della valorizzazione dei giovani e delle loro doti, è stata scelto per il progetto sperimentale di ASL

La Redazione

Santa Severina, giovedì 30 novembre 2017.

liceo-borrelli-edificioA tutti coloro che si lamentano dell’arretratezza e della lentezza nell’uniformarsi con il resto dell’Italia da parte della Calabria, forse dovrebbe essere riferito che nella nostra regione esiste anche qualcosa di buono e che talvolta sarebbe meglio valorizzare quel qualcosa invece di restare a lamentarsi di quanto sia  degradato e fatiscente il resto.
Il Liceo Classico “Diodato Borrelli” di Santa Severina, che ha dimostrato per l’ennesima volta l’importanza della valorizzazione dei giovani e delle loro doti, è stata scelto per il progetto sperimentale di ASL (Alternanza Scuola Lavoro) promosso da Repubblica@SCUOLA, proprio grazie all’impegno e alla dedizione dei ragazzi durante lo scorso anno scolastico nel pubblicare periodicamente articoli, foto e didascalie e nel partecipare ai vari concorsi banditi dalla piattaforma online. Il “Borrelli” è una delle quattro scuole scelte in tutta Italia, ed è l’unica nel Sud. Gli altri istituti scelti sono un Liceo Classico di Anzio (RM), un Liceo Scientifico di Empoli (FI) e un Liceo Musicale di Sassari.
I ragazzi delle quattro scuole hanno tenuto cinque videoconferenze online con il giornalista, tutor del progetto e caporedattore di Repubblica.it, Angelo Melone. Le videoconferenze sono state un’esperienza nuova e gratificante per i ragazzi, in quanto questi ultimi hanno potuto cimentarsi in delle vere e proprie riunioni di redazione, oltre alla possibilità di confrontarsi in diretta con un giornalista del calibro di Angelo Melone, che ha spiegato loro in ogni lezione metodi e segreti per trovare una notizia, comporre un articolo, ha parlato loro della difficoltà di scrivere un’intervista e di come una semplice foto possa esprimere la notizia più di tante parole.
La parte successiva del progetto, quella che va dalla fine delle videoconferenze fino al 17 dicembre, si divide in quattro fasi: trovare una notizia, scrivere un articolo o un’intervista, pubblicare una foto e un post virale. Al termine di questa fase ci sarà un’ultima videoconferenza che sarà seguita dalla consegna degli attestati che certificano le 50 ore di ASL ai ragazzi. Nei giorni a seguire avrà luogo una conferenza stampa durante la quale verrà presentato il progetto al Miur, che a Gennaio dovrebbe partire in altre scuole di tutta Italia.
Quello di Repubblica@SCUOLA è un progetto che “costringe” i giovani studenti ad informarsi, tramite i giornali cartacei o sul web e i telegiornali, ma li invoglia anche a farlo per via delle ore di ASL certificate. Una grande iniziativa, insomma, a 360 gradi. Repubblica su scala nazionale e il Liceo Classico di Santa Severina su scala locale dimostrano ancora una volta che in Italia e in Calabria c’è voglia di crescere informandosi e studiando.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>