...


Coldiretti: PSR graduatorie pacchetto giovani, gli e(o)rrori si ripetono

Molinaro ad Oliverio: considerare la graduatoria pubblicata provvisoria, attivare il soccorso istruttorio e adottare un’unica graduatoria definitiva finale

La Redazione

Catanzaro, martedì 12 dicembre 2017.

Pietro MolinaroLa pubblicazione delle graduatorie PSR sul pacchetto giovani (misure 6 e 4) ripropongono delusione e sconcerto in tantissimi giovani. Molinaro presidente di Coldiretti Calabria ritiene che a questo punto devono prevalere i doveri della politica e invita il Presidente Oliverio ad assumersi¬† tutte le sue responsabilit√† e quindi considerare provvisoria la graduatoria pubblicata con DDG n.13907 del 7 dicembre 2017 , attivare il soccorso istruttorio e adottare un‚Äôunica graduatoria definitiva finale.¬† I giovani¬† – prosegue – attendono ormai da 4 anni dall’inizio della Programmazione 2014-2020 e si ritrovano in oltre 1700 a dover presentare domanda di riesame per chiedere al Dipartimento Agricoltura di rivedere il giudizio della domanda¬† non ammessa, dei punteggi assegnati, dei tagli ai progetti di investimento e delle percentuali di contributo. Gi√† nel mese di Luglio u.s. per le¬† graduatorie della Misura 4, formalizzate con DDG del 7 settembre, sono stati prodotti oltre 800 accessi agli atti e relativi ricorsi con alcuni imprenditori che hanno impugnato al TAR la graduatoria. Un film quindi gi√† visto – stigmatizza Coldiretti Calabria ‚Äď che ha reso vane le riunioni svolte a partire dal 31 Agosto u.s. e le stesse assicurazioni del Presidente Oliverio davanti al Ministro Martina durante l‚Äôiniziativa ‚ÄúCantiere Calabria‚ÄĚ svoltasi all’UNICAL lo scorso 14 Settembre.¬† In sostanza, a pi√Ļ riprese, era stato affermato che la burocrazia del Dipartimento Agricoltura avrebbe velocemente risolto gli e(o)rrori di valutazione riscontrati con la “dematerializzazione‚ÄĚ poich√®¬† procedura di nuova introduzione. Macch√®! Tutto fumo e niente arrosto. Alla luce di questi ultimi obbrobri amministrativi e gestionali nonch√© il rifiuto, ormai non pi√Ļ comprensibile, di avvalersi della sussidiariet√† dei Super CAA, ci chiediamo- rimarca Molinaro Presidente di Coldiretti Calabria – perch√© devono continuare a pagare solo gli agricoltori.¬† Il perpetuarsi di un simile atteggiamento causa: costi insostenibili in termini economici e sociali per la Calabria, agricoltori che vanno in sofferenza gestionale perdendo competitivit√†, che hanno dovuto anticipare soldi per redigere un progetto accompagnato da una montagna di documenti che sono nel fascicolo di domanda e che nessun istruttore ha visto (il soccorso istruttorio non √®¬† valso in Calabria); insomma,¬†¬† altri soldi per i ricorsi da presentare e senza nessuna certezza dei tempi e di¬† una valutazione qualitativa sui progetti di investimento e non ultimo, giovani che non si insedieranno¬† in agricoltura, con effetti diretti e drammatici su occupazione e sviluppo nella Regione ultima d’Europa. Sono risorse importanti ed uniche quelle del PSR che stanno alimentando dubbi sulla trasparenza gestionale ed amministrativa producendo iniquit√† tra i partecipanti ai bandi.¬† Normalmente¬† – continua Molinaro¬† – la Programmazione dello Sviluppo Rurale genera entusiasmo, oggi nelle campagne calabresi c’√® rabbia, umiliazione e frustrazione¬† per il tradimento subito e l’arroganza dei comportamenti.¬†¬† Carissimo Presidente Oliverio¬† – conclude -non √® pi√Ļ sostenibile considerare il Dipartimento Regionale Agricoltura un feudo e gli agricoltori dei sudditi¬† in quanto la politica nelle Istituzioni deve essere un servizio alto ed esigente e le risorse per le politiche non possono appartenere a nessun feudatario.

3 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *