...


Aereoporto di Crotone: Lettera pubblica al presidente SACAL

Lettera inviata da Gianfranco Turino, segreteria UGL TA Calabria e Giuseppe Di Cello, segreteria provinciale UGL TA Lamezia

La Redazione

Lamezia Terme, mercoledì 24 gennaio 2018.

Aeroporto di CrotoneEgregio Dr. De Felice, le parole non servono a far tornare i voli sul Sant’Anna di Crotone, come non servono a rilanciare il settore aereo regionale che, oggi, dipende interamente da lei¬† come mega presidente del triangolo aeroportuale. Ci scusi per la nostra franchezza, ma dalle svariate dichiarazioni che appaiono in continuazione,ci sembra che lei non sia entrato a pieno titolo nella complessa struttura delle¬† gestioni handling e nello scenario del volo, pensiamo inoltre che¬† non ha trovato un supporto tecnico capace¬† di tracciare percorsi credibili con suggerimenti realizzabili.
Eppure, ce lo consenta, tra i dipendenti della società, ci sono elementi preparati che conoscono perfettamente  il trasporto aereo e che possono impegnarsi  a creare un livello valido come possibilità al futuro, disposti ad assumere ruoli e responsabilità senza timore di un salto nel buio, ma capaci di rimboccarsi le maniche e muovere le acque che, fino ad oggi, sono rimaste stagnanti, basterebbe soltanto dare loro  la possibilità di esprimersi attraverso una fattiva collaborazione . Sia chiaro, noi non sponsorizziamo nessuno, non è nelle nostre abitudini. Inoltre  le continue querelle, da DUELLO RUSTICANO,dei vertici, non fanno altro che allontanare  ogni possibile soluzione per le strutture, facendo scemare l’interesse della gente.
Come organismo sindacale,abbiamo già espresso il nostro pensiero non partecipando con nessuna delle parti,noi siamo per il trasporto aereo e vi  invitiamo a far mente locale, per capire e rendervi conto della pericolosa discesa che, i vostri comportamenti, imprimono negativamente al   settore, non ce ne voglia se le diciamo la cruda verità, pur troppo la situazione è questa. Lei,presidente, forse ha dimenticato o nessuno glielo ha costantemente  ricordato,come abbiamo continuato a fare  noi dell’UGL TA, che  ci sono ancora  104 persone da risistemare su Reggio e 29 su Crotone, oltre a salvaguardare il futuro dei 250 dipendenti del Lamezia Terme, prima o poi, obbligatoriamente, dovrà essere presa una decisione definitiva a garanzia della continuità e dell’occupazione. Le selezioni non approdano a nulla,  sono solo fumo.
Cosa ci dice della SACAL GH?
Volete ancora tenerla  in piedi ?
Al momento sarebbe creare esclusivamente¬† un contenitore¬† pieno di debiti. Se ne potr√† riparlare, se necessario, ma solo¬† quando il futuro diventer√† pi√Ļ abbordabile e maggiormente roseo,applicando le regole ENAC e la normativa Europea in materia. Lasciamo¬† alla fantasia i voli pindarici sul triangolo aeroportuale, mentre la esortiamo a fare¬† qualcosa di¬† concreto per i lavoratori: cominciando con¬† il rinnovo del contratto integrativo, abbondantemente scaduto, la cui bozza, √® stata depositata, ultimamente, presso la societ√† dalle OO.SS.¬† Sarebbe anche il caso di procedere alla cancellazione¬† della ‚Äúbanca ore‚ÄĚ, un dequalificante ‚Äúpalliativo‚ÄĚ inutile e inaccettabile.
Non pensa  che sia   arrivato il momento di dire basta a parole e promesse?
Sapendo che la realt√† e’ diversa,¬† come tale, va concretizzata; nessuno crede pi√Ļ alle favole, la gente non¬† ingoia ‚Äúaria fritta‚ÄĚ per risultati propagandati, ma che non arrivano e non arriveranno mai.
Dottor De Felice il trasporto aereo è una cosa seria che va applicata, capita e gestita in modo concreto se non si è in grado di  farlo è meglio tacere .
segreteria UGL TA Calabria                           segreteria provinciale UGL TA Lamezia
Gianfranco Turino                                                           Giuseppe Di Cello

10 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Aereoporto di Crotone: Lettera pubblica al presidente SACAL

  1. antonio Rispondi

    24 gennaio 2018 at 22:11

    Vorrei solo dire da inconpetente ed umilmente al sig.dot.de felice: non puo’un aeroporto aperto come quello di crotone non avere aerei che atterrano e decollano
    Dot.de felice ma se per lei non e’possibile trovare compagnie aeree che volano su crotone penalizzando tutti i cittadini calabresi della fascia jonica
    Lasci pure che altri possano gestire il s.anna e lei tranquillamente pensa agli aeroporti di lamezia e reggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *