...


Al via oggi, le prime immersioni di ricognizione subacquea nel tratto di mare antistante Torre Melissa

Da oggi 25 fino al 28 gennaio, la Soprintendenza Archeologica della Calabria di Cosenza, ha avviato le prime immersioni di ricognizione subacquea

La Redazione

Torre Melissa, giovedì 25 gennaio 2018.

Al via oggi, le prime immersioni di ricognizione subacquea nel tratto di mare antistante Torre Melissa (1)Da oggi, 25 gennaio fino a domenica 28, la Soprintendenza Archeologica della Calabria – ufficio Sabat – Cosenza, ha avviato le prime immersioni di ricognizione subacquea che riguardano il tratto di mare antistante Torre Melissa, con l’ausilio scientifico dell’archeologo subacqueo Fancesco Laratta supportato dall’esperto subacqueo Vittorio Papaianni di Cirò Marina e da una equipe di subacquei di comprovata esperienza.
Le operazioni hanno la duplice finalitĂ  di censimento scientifico, partendo dalle evidenze giĂ  note in banca dati del progetto Archeomar, ma ancora di piĂą lo studio per una possibile, immediata, fruizione turistica degli stessi con gli adeguati mezzi e guide che caratterizzano le attivitĂ  subacquee ricreative.
Al via oggi, le prime immersioni di ricognizione subacquea nel tratto di mare antistante Torre Melissa (2)Il necessario supporto logistico e organizzativo è stato garantito dal neonato CSSA (Centro studi scientifici per l’archeologia) e il supporto economico dell’Amministrazione comunale di Melissa.
Presenti alla ricognizione subacquea, il Maresciallo Salvatore Cambria, Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Cirò Marina e un responsabile del CSSA.
Tutti i dettagli saranno presentati nella conferenza stampa che si terrĂ  sabato 27 gennaio alle ore 11:30 presso la Torre Aragonese di Torre Melissa. Parteciperanno alla presentazione il Dott. Francesco Laratta, archeologo subacqueo e collaboratore della Soprintendenza Archeologica della Calabria, il Dott. Ernesto Salerno, archeologo, il Sindaco di Melissa, Gino Murgi e l’Assessore al Turismo, Cataldo Maltese.

 

23 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *