...


Sequestrata costruzione abusiva non ancora completata dai Carabinieri Forestali a Strongoli Marina

Continua il contrasto dell’abusivismo edilizio a Strongoli Marina

La Redazione

Strongoli, venerdì 02 febbraio 2018.

Strongoli_Costruzione abusiva_1Una costruzione abusiva non ancora completata è stata sequestrata nei giorni scorsi dai carabinieri forestali a Strongoli Marina nei pressi della strada statale 106. Dagli accertamenti svolti presso l’ufficio tecnico comunale è emerso che l’opera era priva di atto d’assenso per l’edificazione. Il sequestro è stato già convalidato dall’Autorità giudiziaria. Una donna del luogo è stata denunciata alla Procura  della Repubblica per abuso edilizio.
Nel corso di controlli del territorio disposti dal Gruppo Carabinieri Forestale Crotone i militari della stazione Cirò hanno notato una costruzione non ancora completata in loc. Foresta nel territorio del comune di Strongoli, in prossimità della strada statale 106. Dagli accertamenti svolti presso l’ufficio tecnico comunale è emerso subito che l’opera, realizzata in muratura di laterizi portanti ad un piano fuori terra, era priva di qualsiasi atto che ne legittimasse l’edificazione. Il manufatto, non ancora ultimato, ha pianta assimilabile a rettangolare di dimensioni 8,5 m x 12,0 m, copertura a due falde e sarebbe stato destinato presumibilmente ad uso residenziale.
Strongoli_Costruzione abusiva_1La proprietaria dell’area, una donna di quasi 57 anni del luogo, è stata denunciata alla Procura della Repubblica per costruzione abusiva. Il manufatto, non ancora completato, è stata affidato in custodia giudiziaria alla stessa titolare dell’area.
L’agglomerato urbano di Strongoli Marina è stato costruito precipuamente a partire dalla fine del secolo scorso, per buona parte tra la strada statale 106 e il mare. È stato urbanizzato spontaneamente, senza un chiaro disegno pianificatore, a giudicare dalla rete viaria urbana a maglie irregolari, spesso interrotte dalla presenza di recinzioni e costruzioni private. L’accesso all’area ormai densamente e caoticamente urbanizzata compresa tra la ferrovia e la spiaggia è consentito dalla SS 106 solo attraverso due varchi distanti tra loro circa 4 km, con problemi di intasamento del traffico durante il periodo estivo quando si registrano molte presenze di villeggianti.
L’operazione eseguita dai militari è orientata a rafforzare l’attività di vigilanza edilizia dell’Amministrazione comunale e a prevenire il consumo di suolo a scapito della presenza di aree verdi.

6 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *