...


Serie A 24esima giornata Crotone raggiunto dall’Atalanta nei minuti finali

Mandragora l’autore del mkmentaneo vantaggio pitagorico

Giuseppe Livadoti

CROTONE, domenica 11 febbraio 2018.

ezio scidaCrotone       1

Atalanta      1

Marcatori: Mandragora 80°, Palomino 88°

Crotone (4-3-3): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella, Barberis (Ajeti), Mandragora, Benali, Nalini, Trotta (Ricci), Budimir (Pavilovic). All. Zenga

Atalanta (3-5-1-1): Berischa,Toloi, Palomino, Masiello, Hateboer (Barrow), De Roon, Cristante, Spinazzola, Ilicic, Corlenius, Petagna (Freuler). All. Gasperini

Arbitro: Davide Massa di Imperia

Coll. Alessandro Giallatini (Roma 2) – Fabiano Preti (Mantova)

Quarto giudice: Daniele Ghiffi di Padova

Var: Piero Giacomelli (Trieste) – Avar: Alessandro Costanzo (Orvieto)

Ammoniti: Palomino, Capuano, Faraoni, Toloi, Nalini

Angoli: 5 a 5

Recupero: 4 minuti

Spett. tot 8.7945 € 140.725; biglietti 1.542 € 19.805; abbonati 7.253 rateo € 120.920

Protagonista in assoluto della partita tra Crotone e Atalanta le condizioni meteo che hanno interessato la città dalle prime ore del mattino. Vento freddo e intensa pioggia hanno messo a dura prova la resistenza fisica dei giocatori. Mister Gasperini, già allenatore dei pitagorici per alcuni campionati di C1 e serie B: &faccio fatica a ricordare partite giocate a Crotone con simili condizioni in serie A&. Parlando della partita ha dichiarato: &il gol subito dalla mia squadra a dieci minuti dal termine ci aveva messo in difficoltà. Il pareggio raggiunto al minuto ottantottesimo ha bilanciato la partita. Il Crotone una buona squadra  he si salverà tranquillamente&. Un Crotone in salute colleziona il quarto risultato positvo dopo aver affrontato sul terreno dell’Ezio Scida la forte Atalanta che nelle ultime cinque trasferte aveva messso in riga squadre comeTorino, Genoa, Milan, Roma, Sassuolo. Il primo successo pitagorico contro i bergamaschi in serie A significa aver sfatato un altro tabù che alla vigilia non era scontato. Missione compiuta dagli uomini di mister Zenga che incassano un importantissimo punto in chiave salvezza. Ancora assente il difensore Sampirisi per motivi fisici e non utilizzabile l’esterno Ricci per lo stesso motivo, il tecnico pitagorico ha preferito effettuare un solo cambio rispetto all’undici iniziale che ha pareggiato contro l’Inter la precedente giornata, inserendo fin dall’inizio l’attaccante Budimir dopo tre giornate. Diversa anche la formazione ospite rispetto a quella sconfitta in casa dal Chievo. Mister Gasperini ha rinunciato a Caldara e Gomez ed al loro posto Palomeni in difesa e Corlenius in attacco. Il terreno scivoloso ha imposto ai giocatori un attento controllo del pallone evitando l’appoggio al proprio portiere in fase di ripiegamento. È il Crotone che pur contro vento alza il baricentro per avitare di farsi chiudere nella propria metà campo. Diciottesimo minuto Nalini da fuori area effettua un preciso tiro che costringe il portiere avversario a respingere il pallone in angolo. La  migliore occasione per gli ospiti al minuto ventitre quando Ilicic in seguito ad una punizione dal limite costringe Cordaz a respingere il pallone in angolo. Cinque minuti dopo è Mandragora a creare qualche preoccupazione agli avversari dalla lunga distanza. Crotone ben organizzato nei tre reparti ha saputo controllare efficacemente l’Atalanta i primi quarantacinque minuti. Petagna e Cornelius poco pericolosi in fase offensiva. Atalanta più convinta nella ripresa alza il baricentro ma senza creare pericoli all’indirizzo di Cordaz. La pesantezza del terreno e la  buona giornata del Crotone costringono Gasperini a rafforzare la linea di centrocampo inserendo Freuler al posto dello spento Petagna. Mister Zenga ha preferito mandare in campo Ajeti difensore per Barberis centrocampista, e l’esterno Ricci in sostituzione della punta Trotta. Non tarda ad arrivare il gol  a favore del Crotone al minuto ottantesimo realizzato da Mandragora. Sembrava fatta per la conquizta dei tre punti, ma a due minuti dal termine arriva il pareggio immeritato degli ospiti. Prossima trasferta a Benevento.

18 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *