Tennis: A Crucoli Torretta le pre-qualificazioni per gli Internazionali Bnl d’Italia

Il Tennis fa giri lunghi. Parte da Melbourne, tocca New York e poi fa tappa a Crucoli Torretta, in Calabria. Nell’ultimo anno, sono arrivate le prime soddisfazioni per i tennisti del Centro Sportivo Ferrari. Dopo la promozione in D3 della prima squadra, capitanata dal coach Nicola Notaro e il “Memorial Palopoli”, arriva l’organizzazione del Torneo di pre-qualificazione agli Internazionali Bnl d’Itala, riservato ai giocatori di quarta categoria.

L’evento è prestigioso, si parla pur sempre del Foro Italico di Roma, e ha inorgoglito tutti gli iscritti del Circolo. Dal 22 febbraio al 4 marzo, sia sull’erba sintetica del Ferrari che sul veloce indoor “Dodò Gabriele”, i tennisti della provincia cercheranno di rendere il loro vizio Capitale. Ma se la competizione si disputa in paese, il merito è del delegato provinciale Salvatore Chimento e soprattutto dei membri del circolo. Fra la famiglia e il lavoro, questi ragazzi si auto-tassano, si vestono da artigiani da campo e giocano in giro per la Calabria per avvicinare più persone al tennis. Adesso però, occhi e orecchie sulle partite. Il gioco comincia.

Il tabellone del singolare maschile ha 24 iscritti. Nicola Notaro e Battista Morrone, per la loro intelligenza tattica e la loro classifica 4.1, sono i due scalpi che tutti vogliono portare a casa. La banda torrettana però, è composta da altri giocatori. Giuseppe Palopoli, classifica 4.2, che mischia l’eleganza del gesto con la capacità di leggere le partite. Il 4.3 Domenico Berardi, tutto accelerate da fondo e temibili colpi di rimbalzo e il 4.2 Daniele Cerminara, un ragazzo capace di recuperare l’impensabile e di trasformare lo scambio in una guerra di nervi. Questi tre, assieme a Notaro, sono i protagonisti della promozione in D3.

Il movimento tennistico torrettano però, confida anche in altri giocatori. In Leonardo Achille ad esempio, giocatore mancino, rabbioso, che fisicamente si sta strutturando e ha vinto il primo turno delle pre-qualificazioni battendo in tre set e in rimonta Mirko Campagna: 5-7, 6-3, 6-4 Al secondo turno sarà derby con Berardi. Altro compaesano che ha superato la prima giornata è la mano de piedra Gennarino Grillo, diritto che schiocca e capace di domare in tre set Luigi Pisano: 6-3, 5-7, 6-2. Gli appassionati locali tiferanno al tempo stesso per Gianfranco Gagliardi, molto migliorato negli ultimi mesi, Emilio Mazzitello, capitano e portatore di stile della squadra B e per Alfonso Capalbo, che torna all’agonismo dopo un periodo di pausa.

Fuori dal club torrettano, l’under 16 del Club Valentino di Crotone Giuseppe Russo (4.2), considerato una promessa del tennis. Francesco Lo Monaco (4.3) e Francesco Toscano (4.3), uno che potrebbe stare a palleggiare per ore, portano invece il nome del Tennis Club di Cirò Marina. Salvatore Chimento (4.2), tennista e delegato provinciale, proviene invece dal Tennis Club Cotronei. Considerata la varietà di stili e di personalità e tutti quei fattori che incidono sul tennis, è complicato fare pronostici. Solo i due finalisti parteciperanno alla fase regionale, a Reggio Calabria.

Il tennis si è per ora fermato a Torretta e la sosta rischia di essere lunga.