...


Nuove Percezioni al Castello di Santa Severina

Il Castello di Santa Severina, luogo maestoso ricco di fascino e di cultura, sede del MACSS, ha celebrato la rassegna d’arte contemporanea “Nuove Percezioni”

La Redazione

Santa Severina, giovedì 15 marzo 2018.

Il Castello di Santa Severina (KR) luogo maestoso ricco di fascino e di cultura, sede del MACSS, ha celebrato la rassegna d’arte contemporanea “Nuove Percezioni” con le opere di sette artisti della regione Calabria e Sicilia;
Pippo Altomare, Alberto Badolato, Francesco Jozzi, Pino Pingitore, Salvatore Pepe, Emilio Servolino ed Agostino Tulumello.
L’iniziativa, curata da Luigi Polillo, ha suscitato notevole interesse e partecipazione da parte del pubblico.
Gli artisti scelti, fanno parte, ognuno con il proprio percorso artistico e il proprio linguaggio, di una nuova evoluzione dell’arte astratta.
Nota- “Il luogo di esistenza dell’artista è il quadro, uno spazio libero, in cui l’artista convoglia le proprie emozioni e la propria energia vitale. L’arte quindi stimola una nuova sensibilitĂ  estetica e genera nuove percezioni della realtà”.
Ad omaggiare la serata inaugurale, una coinvolgente e seduttiva esibizione di danza del ventre, di Elena Vaccaro in arte Naadirah, una danza antica piena di storia e significati, la cultura araba ha lasciato un segno intangibile nel Borgo di Santa Severina e nell’intero meridione. Il Sindaco Dott. Salvatore Giordano, si congratula con il curatore ed esprime il suo vivo compiacimento per lo svolgimento della serata, rivolge inoltre un suo personale invito ai presenti per eventi artistici-culturali futuri.
La Mostra “Nuove Percezioni” rimarrà aperta al pubblico sino al 31 marzo 2018.

131 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *