...


Santa Severina: Continuano i servizi d’Istituto finalizzati al contrasto del fenomeno del degrado ambientale

Il 22 marzo, è iniziata la bonifica dell’area in tematica da parte del Comune di Belvedere Spinello grazie al pronto intervento da parte dell’Avv. Macrì informato da Volontari dell’Earth e dai Vigili si Santa Severina

La Redazione

Santa Severina, domenica 25 marzo 2018.

Continuano i servizi d’Istituto finalizzati al contrasto del dilagante fenomeno del degrado ambientale, da parte della Polizia Municipale del Comune di Santa Severina; il 22 marzo, volgente nei pressi della Strada Statale 107 località Barretta,  agro Comune di Belvedere Spinello vicino al fiume Neto, gli Agenti  nel corso di una ispezione effettuata in quell’area, adibita da sconosciuti ad una vera e propria discarica a cielo aperto rinvenivano, all’interno di alcuni sacchetti consegnati agli utenti da parte dei comuni per effettuare la raccolta indifferenziata, documentazione comprovante che i rifiuti ivi custoditi provenivano da alcune famiglie abitanti in: Petilia Policastro, Santa Severina e Rocca di Neto. Gli accertamenti proseguiranno nei prossimi giorni.

Oggi è iniziata la bonifica dell’area in tematica da parte del Comune di Belvedere Spinello grazie al pronto intervento da parte dell’Avv. Rosario Macrì informato da Volontari dell’Earth Calabria e dalla Polizia Municipale di Santa Severina.

Il Comandante della Polizia Municipale esterna il proprio plauso al Dott. Salvatore Giordano,  Sindaco del Comune di Santa Severina e all’Avv. Rosario Macri, ’ Sindaco di Belvedere Spinello per la loro sensibilità e disponibilità nei confronti di coloro che giornalmente effettuano servizi a tutela dell’ambiente, nonché per l’attenzione e la cura del benessere dei cittadini da questi amministrati.  Un ringraziamento particolare va agli operatori ecologici dei Comuni di Santa Severina e Belvedere Spinello con i quali questo Servizio di Polizia Municipale quotidianamente collabora.

212 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *