...


Walter Zenga, l’Uomo Ragno al riscatto del Crotone

Alcuni personaggi, soprattutto nel mondo del calcio, non perdono mai la propria essenza, nonostante non scendano pi√Ļ in campo come protagonisti assoluti

La Redazione24

Notizie 24, venerdì 20 aprile 2018.

Nel contesto patinato e politicamente corretto del calcio moderno, un uomo come Walter Zenga¬†√® una pepita rara. Seppur come allenatore non abbia mai vinto¬†in campionati di rilievo, l’ex portiere nerazzurro √® un motivatore¬†sempre attivo e un tecnico fuori dagli schemi.¬†Arrivato sulla panchina del Crotone nel dicembre scorso¬†dopo l’addio di Davide Nicola, l’ex portiere ha cercato di cambiare subito il trend negativo della squadra calabrese: il Crotone veniva infatti da quattro sconfitte consecutive ed accompagnava il Benevento nei bassifondi della Serie A.

Per quello che da tutti era conosciuto come l’Uomo Ragno √® un ritorno in Serie A. Dopo l’esperienza nella stagione 2015-16 alla guida della Sampdoria, squadra nella quale aveva anche giocato, conclusasi dopo 12 partite di campionato, il tecnico milanese √® stato chiamato per salvare il club¬†ionico. Dopo¬†la grande salvezza ottenuta l’anno scorso¬†in seguito a un girone di ritorno fantastico, il club presieduto da Gianni¬†Vrenna¬†cerca ora di ripetere il miracolo e di evitare la discesa agli inferi della Serie B. I¬†rossobl√Ļ, che per ora sono appaiati al terzultimo posto insieme alla Spal con 27 punti, hanno la possibilit√† di evitare la retrocessione nelle prossime sette partite di campionato. Le quote¬†di¬†‚ÄčWilliam¬†Hill¬†vedevano gi√† da¬†inizio stagione¬†il Crotone coinvolto nella lotta alla¬†salvezza insieme a Verona, Spal, Chievo, Cagliari e Sassuolo. La societ√† di scommesse ci aveva visto lungo: saranno proprio queste squadre a dover evitare di accompagnare l’ormai condannato Benevento nella serie cadetta. A Zenga spetter√† il compito di migliorare leggermente quanto fatto finora. Con quattro vittorie all’attivo, tre pareggi e nove sconfitte, bisogner√† aumentare la percentuale statistica delle prime rispetto alle ultime. Se si considera che 40 punti sono normalmente la quota salvezza indicata per la Serie A, al Crotone potrebbero bastare quattro vittorie.

Con ancora un mese intero di calendario da giocare, Zenga dovr√† tirare fuori il meglio dai suoi uomini, motivandoli con la sua rinomata grinta. Sebbene i rossobl√Ļ non dipendano dai risultati messi a referto da altre squadre, √® importante ricordare che i giocatori di Zenga devono ancora incontrare Juventus, Lazio e Napoli, quest’ultima nell’ultimo match di campionato al San Paolo. Gli scontri diretti contro Sassuolo e Chievo Verona saranno fondamentali, dato che varranno il doppio, e potrebbero dunque essere decisivi. Chiamato a risolvere una crisi di risultati, Zenga ha risposto in maniera adeguata, facendo fare al Crotone un piccolo scatto: dal suo arrivo i calabresi hanno ottenuto 15 punti, ma che per√≤ non bastano per l’obiettivo salvezza.
Campione d’Italia nel 1988-89 con l’Inter dei record, l’ex portiere dovr√† affidarsi all’attaccante Marcello Trotta, autore di cinque goal e finora miglior marcatore, eccezion fatta per l’infortunato Ante Budimir. Inculcando il proprio carattere ribelle e determinato, Zenga potr√† trascinare il Crotone a una salvezza che avrebbe il sapore di un trionfo, iniziando gi√† dal prossimo match a Marassi contro il Genoa.

89 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *