...


Festa in onore di San Domenico Savio a Cirò: protagonisti come sempre i bambini e i giovani

Anche quest’anno, il giorno 6 maggio è stata organizzata la Festa in onore di San Domenico Savio protettore dell’associazione oratorio di Cirò che porta lo stesso nome del Santo

LaRedazione

Ciro', lunedì 07 maggio 2018.

I componenti dell’associazione  ci tenevano a ricordare il Santo nel territorio, anche non avendo una sede sociale, riescono comunque a portare avanti le loro attivitĂ  con l’aiuto dei bambini e dei loro genitori, con il collegio di sant’Antonio sempre pronto ad aprire le porte, con il loro presidente onorario don Antonio Mazzone fioriera di consigli, con don Matteo Giacobbe e don Pino Giorno sempre vicini e pronti ad abbracciare le loro richieste. Dice la presidente Rosetta Bossio, è vero non abbiamo ancora una sede sociale fissa ma siamo ospiti di persone meravigliose la speranza la condivisione e la voglia di costruire non ci abbandonano e siamo certi che le istituzioni locali quanto prima provvederanno

La festa ha visto protagonisti come sempre i bambini e i giovani che hanno animato la Santa Messa celebrata da don Matteo Giacobbe. I ragazzi dell’oratorio: Elena Morelli, Ilaria Malena, Tania Cidone,  RosaMaria Secreto, Maria Le Rose, Francesca Pirito, Fatima Potestio hanno introdotto la vita del piccolo Domenico con la recita “Santi si può” mettendo in evidenza l’aspetto educativo del Santo e di come anche oggi, nella nostra realtĂ  tecnologica è possibile imitarlo, basta conoscerlo e farne un esempio da vivere. Diceva Giovanni Bosco al piccolo Domenico  “se vuoi diventare santo devi essere allegro, studiare, pregare e aiutare gli altri”. Dopo la Santa Messa i partecipanti si sono recati al collegio di Sant’Antonio a gustare il pranzo preparato dalle mamme e dall’associazione Arcobaleno presieduta da Antonella Cinefra sempre pronta a collaborare e a proporre iniziative per il sociale.

Si è dato inizio ai giochi: tiro alla fune, mosca cieca, salti, risate e tanta gioia che hanno visto la partecipazione attiva di tanti bambini. La serata si è conclusa con karaoke e non poteva mancare la maiatica antico piatto cirotano a base di fiori di sambuco che da sempre accompagna la festa in onore di San Domenico Savio.

235 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *