...


Crotone, gli studenti del Liceo Classico “Pitagora” in scena con la tragedia TEBE

Si è concluso il 31 maggio scorso il progetto “Il gioco della vita”, che fa parte del percorso di inclusione “LO SPAZIO MAGICO” con la presentazione dello spettacolo teatrale “TEBE” nel giardino del Liceo Classico “Pitagora” di Crotone

La Redazione

Crotone, martedì 05 giugno 2018.

Si è concluso il 31 maggio scorso il progetto “Il gioco della vita”,  che fa parte del percorso di inclusione “LO SPAZIO MAGICO” (cod: 10.1.1A-FSEPON-CL-2017-153), con la presentazione dello spettacolo teatrale “TEBE” nel giardino del Liceo Classico “Pitagora” di Crotone.

“Il gioco della vita” è uno dei sette moduli finalizzati a far star bene i ragazzi a scuola, a vivere gli spazi dell’istituto come spazi magici, in orari extracurriculari, con metodologie non convenzionali per motivare alla fiducia nelle attività formative della scuola. I ventidue allievi del progetto appartengono a classi diverse dell’istituto, dal primo al quinto anno. Hanno imparato, nelle sessanta ore del percorso, a stare insieme, a crescere, ad imparare l’uno dall’altro ed a tirar fuori ciascuno il meglio di sé.
Il gioco del teatro è diventato “gioco della vita” e lo spettacolo presentato nel giardino della scuola il 31 maggio scorso, con due repliche, alle 18.30 ed alle 20.00, ha dimostrato a compagni, genitori e docenti quanto gli studenti siano in grado di comunicare con il corpo, la voce, il movimento.

TEBE” è una tragedia greca, tratta dalle tragedie classiche: Edipo re, Sette a Tebe,  Antigone, che racconta la violenza, la guerra, l’eroe classico a confronto con l’eroe moderno, il diritto naturale ed il diritto dello Stato, il rapporto con gli altri e con le istituzioni, l’anima femminile in tutte le sue sfaccettature, gli inutili conflitti di ogni tempo: “Come Sarajevo ieri, Aleppo oggi”. L’elaborazione drammaturgica e la regia è stata affidata a Rosaria Macrì, Responsabile del progetto: la prof.ssa Filomena Cosentino.

 

57 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *