...


Il Liceo Gravina di Crotone vince numerosi Primi Premi assoluti nei concorsi internazionali di Paola e Santa Maria del cedro

La musica unisce gli uomini e i luoghi, supera il tempo e le differenze e permette, per una sua magia invisibile, di intravedere la parte migliore di ognuno

La Redazione

Crotone, venerdì 08 giugno 2018.

La musica unisce gli uomini e i luoghi, supera il tempo e le differenze e permette, per una sua magia invisibile, di intravedere la parte migliore di ognuno. Questo avranno sentito, nel fondo della loro giovane coscienza, gli alunni del Liceo Musicale Gravina-V. Scaramuzza la mattina del 29 maggio, mentre salivano sull’autobus che li avrebbe portati in uno dei posti più belli della nostra penisola: il santuario di Paola.

Lì, nella tarda mattinata, l’orchestra dell’Istituto avrebbe affrontato il XVI Concorso Internazionale Giovani Musicisti, città di Paola, premio S. Francesco di Paola e poi, nel tardo pomeriggio, avrebbe partecipato a Santa Maria del Cedro al II concorso internazionale “ MusicaAzione”.

L’emozione segnava il volto di ognuno di loro. Ognuno sapeva quanto è difficile misurarsi con la forza sfuggente della musica e che la gioia, o la tristezza, continua a vivere anche quando le risonanze sembrano disperdersi, perché il suono, quello che abita il nostro cuore, precede e segue ogni atto della vita, predispone ad una complicità che nessun’altra esperienza può raggiungere,ed evoca ricordi che nessuna foto potrà mai rendere altrettanto vivi.

E loro in quel momento sentivano il suono invisibile, quello che si trova nascosto nell’animo,   quello che passa e lascia una traccia sul volto di ogni musicista, quello che evoca parole dimenticate  e unisce in un solo respiro gli uomini e le cose.

 I ragazzi dell’istituto crotonese, mentre si preparavano a prendere posto sull’autobus,  sicuramente avranno evocato nella loro memoria, insieme ai suoni perduti, alle emozioni passate, i prestigiosi premi ottenuti al teatro San Carlo di Napoli, le esibizione nella sala Scarlatti del Conservatorio San Pietro a Maiella della città partenopea e le innumerevoli esperienze musicali  che negli anni  hanno dato corpo e anima ai loro sogni e alle loro speranze.

Il viaggio appena iniziato riportava a galla sentimenti sommersi, forse perché appena si parte verso qualcosa immediatamente si sollecita la dimensione della nostra memoria e allora si comincia a riallacciare ricordi e a predisporre nuove e vecchie complicità. E magicamente si intravedono parti del futuro.

Ma ogni viaggio è vissuto in modo  personale. E il pensiero della meta modifica la percezione del percorso.

Alcuni provano a immaginare la musica che dovranno  eseguire, la ripercorrono e sanno che, con il proprio strumento, di lì a poco, dovranno farla diventare una realtà. Altri nel silenzio ripetono passi e ritmi come se fossero atti di devozione sacra. Il timore che per qualche umana distrazione la perfezione dei suoni possa essere profanata, spinge a momenti di religiosa concentrazione.

Alla fine del viaggio i nostri giovani musicisti sono stati accolti dalla spiritualitĂ  contenuta del santuario di San Francesco di Paola.

E appena giunti, si sono immediatamente predisposti per l’esibizione. E allora tutta la loro tensione è subito diventata suono.

Il timbro caldo dei loro  archi, la perfetta intonazione dei fiati e degli ottoni, e  la bravura dei solisti hanno alla fine hanno convinto i giurati della competizione ad assegnare a loro ed al loro  Maestro Antonio Rizzuti  il primo premio assoluto.

Orchestra Gravina 1° premio assoluto 100/100 con borsa di studio (euro 500,00) docente Antonio Rizzuti;

Balzano Roberto 1° premio assoluto 100/100 con borsa di studio (euro 150,00) (Chitarra) docente Fabio Moragas;

I nostri ragazzi sono riusciti ancora a ripetere la magia.

La musica si è risvegliata e il tempo si è fermato, cosicché i ragazzi del liceo musicale crotonese hanno potuto  esprimere un ennesimo e indimenticabile frammento di eternità.

Nel tardo pomeriggio, poi, accompagnati dai loro docenti,  si sono avviati verso un nuovo concorso, una nuova esperienza umana e musicale. E mentre ripensavano alle armonie  di Gabriel’s  Oboe appena eseguite, nell’auditorium del concorso, davanti a loro scorreva, oltre il finestrino, uno dei più suggestivi litorali che si possono ammirare in Calabria.

All’arrivo, accolti da una atmosfera  agreste e sospesa nel tempo, nelle antiche stanze del Palazzo Marino, per cinque ore, cinque ore intense, ognuno di loro ha dato saggio della bravura individuale e della perizia strumentale. Alla fine una giuria che non ha risparmiato parole di elogio e ha espresso i seguenti giudizi:

– Orchestra Gravina 1° premio 98/100 docente Antonio Rizzuti;

– Big Band 2° premio 94/100 docenti Carpino, Moragas, Primerano, Pignataro;

– Precone Giovanbattista 1° premio 96/100 clarinetto (2°liceo) docente V. Primerano;

– Stancato Alessandro 2°premio 87/100 (5°liceo) docente E. Mistretta;

– Russo Samuele 3° premio 80/100 canto (2 liceo) docente E. Mistretta;

– Froio Benedetta 3° premio 86/100 canto (2° liceo) docente E. Mistretta;

– Mercadante Marialuisa 3° premio 86/100 (5°liceo) docente E.Mistretta;

– TurrĂ  Arianna 1°premio 98/100 (3° liceo) docente M. Giuliani ;

– Mauro Domenica 1° premio 94/100 (1°liceo) docente A. Santoro;

– Basta Elvira in duo con Levato Francesco 1°premio 97/100 (3° liceo) docente A. Santoro;

– Rota Francesca 2°premio 90/100 (4° liceo) docente A. Santoro;

– Guarascio Giorgia 2° premio 88/100 (4° liceo) docente A. Santoro;

– Fraone Emanuela 3° premio 86/100 (4° liceo) docente A. Santoro;

– TurrĂ  Ludovica 1° premio 98/100 (5° liceo) docente E. Liviera  Zugiani;

– Rizzuti Alessia 2 premio 90/100 (5° liceo) docente E. Liviera Zugiani

– Guarino Federica 3° premio 84/100 ( 1° liceo) docente E. Liviera;

– Precone Giovanbattista 1 premio 94/100 (2° liceo) docente F. De Siena;

– Marino Pierfrancesco 3° premio 86/100 ( 3° liceo) docente F. De Siena;

– Quintino Nicholas 1° premio assoluto 100/100 (5° liceo) docente L. Carpino;

– Musco’ Cecilia 1° premio 94/100 (2° liceo) docente L. Carpino;

– Berlingò Antonio 2° premio 90/100 (5° liceo) docente L. Carpino;

– Lauria Francesca 3° premio 86/100 (1° liceo) docente L. Carpino;

– Trocino Davide 1° premio assoluto 100/100 (5° liceo) docente A.Murano;

– Riolo Ottavio 3° premio 84/100 (5° liceo) docente A. Murano;

– Franzè Giorgio 3° premio 80/100 (2° liceo) docente A. Murano;

– Fico Andrea 3° premio 86/100 (2° liceo) docente A.Sapia;

– Levato Francesco 1° premio assoluto 100/100 con borsa di studio (3°liceo) docente F. Moragas;

– Levato Francesco e Basta Elvira in duo 1° premio 97/100 (3°liceo) docente F. Moragas;

– Fazio Arturo 1 premio 96/100 (5°liceo) docente F. Pignataro;

– Lentini Francesco 1° premio assoluto 100/100 (3°liceo) docente R. Lorenti;

– Zurlo Cristiana 1° premio 95/100 (5°liceo) docente S. Spina;

– Floccari Maria Chiara 2° premio 90/100 (5°liceo) docente S. Spina;

– Nicotera Eugenio 3° premio 85/100 (5°liceo) docente S. Spina;

– Pulitano Gabriele 3° premio 83/100 (5°liceo) docente S. Spina;

– Russo M.Grazia 1° premio 96/100 (1°liceo) docente M. Manica;

Poi il ritorno verso casa ha concluso questa esperienza perfetta. Il ritorno nel tempo ordinario che sarà sicuramente per tutti  un  momento di  bilanci,  un momento  in cui si dovrà  imparare che le vittorie come le sconfitte devono essere trattate con il medesimo distacco,  un  momento in cui ci si predispone ad altri viaggi con nuove consapevolezze. Auguri ragazzi!

(Prof. De Siena)

44 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *