NOTIZIARIO DEL COMPRENSORIO CALABRESE

Alternanza Scuola-Lavoro: Nipoti insegnano ai “Nonni … in internet” all’Istituto Donegani di Crotone

Attestati di fine corso ai Nonni che hanno frequentato il Corso: “Nonni … in internet” e ai Nipoti che hanno fatto da Tutor

Crotone, martedì 12 giugno 2018

In una atmosfera di piena fiducia, tanta simpatia e ricca empatia sono stati consegnati gli attestati di fine corso ai Nonni che hanno frequentato il Corso: “Nonni … in internet” e ai Nipoti che hanno fatto da Tutor, sotto l’occhio vigile e attento del Coordinatore Prof. Gaetano Corigliano.

Il corso voluto da Anteas “San Paolo” Fondazione: Mondo Digitale e Istituto Scolastico “Donegani” della città ha riscosso interesse fra gli anziani e giovani studenti per quel progetto intergenerazionale fortemente voluto e condiviso dalla Federazione Pensionati Cisl e da Anteas (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) e realizzato nell’ottica della normativa “Alternanza Scuola- Lavoro”.

Dopo i saluti e le congratulazioni della Preside Prof.ssa Laura Laurendi per il risultato ottenuto rivolto a tutti i partecipanti e al personale docente, un particolare ringraziamento ha rivolto ad Anteas per aver prescelto l’Istituto Donegani.
Inoltre -la Preside- ha offerto la massima disponibilità della sua scuola a collaborare per l’ampliamento delle opportunità previste dal programma: “Alternanza Scuola-Lavoro”.

Gradito è stato il saluto del Sindacalista Cisl Prof. Enzo Guida rivolto ai presenti per la ottima riuscita del corso e per il condiviso impegno assunto da Anteas nel mettere insieme Nonni e Nipoti-Giovani e Anziani.

Cataldo Nigro – Presidente Anteas Calabria- dopo i dovuti complimenti per la ottima riuscita dei lavori che ha coinvolto venti Anziani e altrettanto giovani studenti ha rivolto i dovuti ringraziamenti a quanti hanno aderito al progetto-invito Anteas, evidenziando la disponibilità di Fondazione Mondo Digitale che per la prima volta ha concesso alla città una iniziativa –formativa e culturale destinata a due generazioni che- a volte- con fatica riescono a comunicare tra loro. E’ compito nostro -ha proseguito Nigro- vivere vicino ai giovani per dare loro quel esempio positivo di convivenza e saggezza volto alla maturità dei giovani ai quali ha sollecitato tanto rispetto per le persone anziane che restano un riferimento costante di vita vissuta utile al passaggio dei giovani in persone adulte, positive e consapevoli del dono della vita.

Un rinfresco a base di dolciumi e prosecco ha permesso il taglio della torta accompagnato da canti di festa e foto ricordo per giovani e anziani insieme in una giornata ricca di significato educativo in un luogo deputato alla formazione.

La Redazione