...


Approda per la prima volta a Crotone e a Roccabernarda, il prestigioso “Cinemambulante”

Stasera giovedi 14 giugno 2018 alle ore 19.00 a Roccabernarda e venerdi 15 giugno a Crotone alle ore 19.00

La Redazione

Roccabernarda e Crotone, giovedì 14 giugno 2018.

Approda per la prima volta a Crotone e a Roccabernarda, il prestigioso “Cinemambulante”.
“Il progetto Cinemambulante dell’Associazione La Guarimba, giunto alla III edizione, vuole riportare il cinema alla gente e la gente al cinema ma non solo: vogliamo anche creare un ponte tra la Calabria e le culture che hanno deciso di vivere insieme a noi. Per questo motivo non solo offriremo cinema ma anche momenti di incontro che ci serviranno ad approfondire sul progetto”.
Queste sono dunque le premesse per due serate di cinema all’aperto imperdibili.
In collaborazione con: Il circolo Arci N.A. Culture in…movimento e Il Circolo Arci il Barrio, sono state scelte due location suggestive, l’anfiteatro Greco a Roccabernarda e la Villa Comunale a Crotone, per la visione di due film che raccontano storie di integrazione.
La rassegna è composta da opere cinematografiche realizzate da registi in rappresentanza di quei Paesi e culture ormai stabilite da tempo in Calabria.
La terza edizione si è svolgerà in tutto il territorio calabrese dal 12 al 21 giugno 2018.
L’iniziativa è parte del progetto MigrArti III edizione 2018.
Tutti gli incontri e le proiezioni saranno ad ingresso libero

Ecco il programma degli appuntamenti:

GIOVEDÌ 14 GIUGNO – 19:00 – ANFITEATRO GRECO, ROCCABERNARDA (KR)
“FACES, PLACES” di Agnes Varda e JR (Francia)
Agnes Varda, la cui  visione cinematografica unica dal 1950 le ha fatto guadagnare un fedele stuolo di entusiasti cinefili in tutto il mondo, e l’iconico fotografo e artista murale JR che su Instagram è seguito da oltre un milione di followers, hanno più cose in comune di quel che si possa immaginare.

VENERDÌ 15 GIUGNO – 19:00 – VILLA COMUNALE, VIALE REGINA MARGHERITA, CROTONE (KR)

“WALLAY” di Berni Goldblat (Svizzera)
Ady ha tredici anni ed è cresciuto nella banlieue francese. Quando un’estate, dopo l’ennesima spavalderia, viene spedito dal padre dai parenti in Burkina Faso, Ady scopre che la sua famiglia e l’Africa sono diverse da come se le immaginava. La sua vacanza non è affatto una vacanza.

48 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *