...


Al via oggi la lunga “Festa della Transumanza” a Umbriatico con 6000 capi podolici

Si seguiranno da Perticaro le mandrie per l’antica via della transumanza nei giorni 23 e 30 giugno – 7 e 14 luglio

La Redazione

Umbriatico, sabato 23 giugno 2018.

La transumanza è una pratica pastorale antica che consiste nello spostamento periodico del bestiame soprattutto bovino fra due aree di pascolo solitamente situate una in pianura e l’altra in montagna allo scopo di assicurare un buon pascolo al bestiame durante tutto l’arco dell’anno.
Così d’estate, quando in pianura l’erba dei prati viene bruciata dal sole, il bestiame viene condotto verso un pascolo montano, viceversa in autunno, quando i pascoli montani cominciano a ricoprirsi di neve, il bestiame viene condotto verso la pianura dove i prati, dopo l’arsura estiva, rinverdiscono.

La Transumanza nel territorio di Umbriatico è la forma piĂą antica utilizzata nell’allevamento per spostare il bestiame da un pascolo all’altro, quando cambiano le stagioni. In Calabria e nel territorio presilano ha una lunga storia, che si perde nei tempi delle prime civiltĂ  calabresi dei guerrieri-pastori bruzi.

Ogni anno da metĂ  giugno gli oltre 6.000 capi podolici del territorio di Umbriatico si mettono in cammino lungo le antiche vie pastorali della transumanza che portano dalla pianura o altipiano crotonese a trovare campi piĂą verdi in sila, un territorio quello di Umbriatico che chiunque lo attraversa durante l’inverno o in primavera, si imbatte quasi certamente in una mandria di mucche itineranti, che si spostano dalle aree calde verso gli altipiani e viceversa, dalle zone fredde verso quelle di clima piĂą mite.

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Umbriatico tramite il sindaco Rosario Pasquale Abenante con la collaborazione del presidente Francesco Perri dell’Arci Crotone ed Alfonso Calabretta dell’ufficio comunicazioni del Comune, hanno voluto dare via a questa lunga festa delle transumanze.
Transumanze perchè dal 23 di giugno al 14 di luglio si seguiranno tutte le mandrie che attraverseranno l’antica via della transumanza che passa da Perticaro per poi proseguire verso la Sila.
Giorno 23 giugno si seguirĂ  una delle mandrie storiche del territorio che può vantare podoliche con parecchi premi a livello nazionale, giorno 30 si aprirĂ  la festa sulle sponde del lago di Perticaro dove oltre al passaggio di un’altra mandria pluripremiata sarĂ  presentato il panino con la podolica di Umbriatico. Durante la fresca serata di Perticaro si esibiranno artisti di musica popolare del luogo.

La festa si concluderĂ  giorno 14 luglio con un convegno su: “Produzioni locali e valorizzazione del territorio: il caso della podolica di Umbriatico” dove interverranno esperti studiosi della tematica, la serata si concluderĂ  con la grigliata di carne podolica accompagnata da artisti di strada e gruppi musicali.

La festa della transumanza rientra nel progetto globale di divulgazione del territorio di Umbriatico come afferma il sindaco Abenante: “Abbiamo avuto bisogno di tempo, ed i tempi ora sono maturi. Conoscendo le difficoltĂ  del settore e le potenzialitĂ  che esso stesso possiede, abbiamo deciso di dare una svolta al settore stesso; creando come Comune di Umbriatico un marchio “Umbriatico Terra della Podolica”. Inoltre si sta lavorando sulla creazione della filiera della Podolica, affinchĂ© gli addetti del settore siano tutelati. Stiamo cercando di seguire chi lavora onestamente con passione e sacrificio, portando avanti quella che è la tradizione millenaria della nostra tecnica di allevamento, quella naturale, tramandata da padre in figlio”.

760 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Al via oggi la lunga “Festa della Transumanza” a Umbriatico con 6000 capi podolici

  1. pino Rispondi

    3 agosto 2018 at 21:21

    Complimenti i miei genitori sono tra gli allevatori storici di umbriatico ma per vari motivi di noi nessuno e rimato in questo spendido paese che il mondo ci invidia se il tempo tornasse indietro io sarei di sicuro uno di voi. Pino panebianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *