...


Giornata ecologica contro il degrado sulla SS106: con Legambiente, Basta Vittime sulla 106, Anas e Comune di Cirò

Ripulita un’intera area dal degrado ambientale, in particolare le aree di sosta e di parcheggio da Cirò bivio 191 a Volvito lungo la statale 106, sabato 7 luglio

LaRedazione

Ciro', domenica 08 luglio 2018.

Giornata ecologica contro il degrado, con Legambiente, Basta Vittime sulla 106, Anas e Comune di Cirò, dove il sindaco Francesco Paletta  accompagnato dalla vice sindaco Giovanna Stasi e dall’assessore al turismo Cataldo Scarola, armati di buste per i rifiuti, hanno ripulito un’intera area dal degrado ambientale, in particolare le aree di sosta e di parcheggio  da Cirò bivio 191 a Volvito  lungo la statale 106, sabato sette  luglio. E’ stata una bella iniziativa ha detto il sindaco- abbiamo  lasciato un mondo pulito e sano alle  future  generazioni, questo era  il messaggio.  Purtroppo, dicono in tanti sui social- nonostante la buona volontĂ  dei tanti, c’è ancora qualche incivile che abbandona i sacchi della spazzatura lungo la vecchia 106 che va assolutamente fermato e punito ai sensi di legge mettendolo nelle condizioni di pagare di tasca propria come prevede la legge.
Si potrebbe comunque,  fare delle azioni di prevenzioni mettendo dei cartelli o delle telecamere per avvisare gli incivili a desistere dai loro atti e al contempo ogni singolo cittadino potrebbe, oltre il buon esempio, denunciare i trasgressori. Educare al rispetto dell’ambiente, garantire il decoro urbano e la sicurezza stradale continua ad essere prioritario per l’Esecutivo Paletta  che ha invitato i cittadini al rispetto dell’ambiente e al riciclaggio.
Giuseppe De Fine

300 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Giornata ecologica contro il degrado sulla SS106: con Legambiente, Basta Vittime sulla 106, Anas e Comune di Cirò

  1. Francesco Bruno Rispondi

    9 luglio 2018 at 07:44

    Complimenti! Ottima iniziativa, sensata ed indispensabile. La situazione di degrado c’è da tempo immemorabile e l’ANAS ne era indifferente e quindi complice di quello schifo. Ora spero che i “porci” che nella loro ignoranza, abitualmente abbandonano i rifiuti a bordo delle strade, capiscano il grande gesto fatto da queste brave persone e si mettano una mano sulla coscienza.
    Nella scia di questa iniziativa, mi auguro che si puntino i riflettori sulle nuovissime rotatorie che sono giĂ  in uno stato di degrado vergognoso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *