...


Crotone, il Sindaco Pugliese su questione stadio Ezio Scida: non si gioca a screditare una cittĂ 

Qualcuno in questi giorni sulla questione stadio, dopo tanto parlare, si è defilato

La Redazione

Crotone, giovedì 19 luglio 2018.

Ma nascondersi non serve. E’ chiaro a tutti dove vanno individuate le responsabilitĂ  di quanto accaduto.

Mi si accusa di aver sottoscritto un accordo con la Soprintendenza che avrebbe portato a questa inevitabile situazione.

Ebbene, io pur di far giocare il Crotone in Serie A, avrei sottoscritto non uno ma dieci documenti.

E non solo per l’amore nei confronti della squadra e della mia gente, ma con la certezza che nei mesi a venire avremmo lavorato, come è stato fatto, per creare i presupposti, insieme alla societĂ , per trovare una definitiva soluzione: la costruzione di un nuovo stadio. Stiamo lavorando, incessantemente per questo, ma paradossalmente, davanti a noi troviamo, e quello dello “Scida” non è un caso isolato, costantemente ostacoli che tra l’altro sono buttati non tra le gambe di una amministrazione ma di una intera cittĂ .

Ho dato mandato agli uffici tecnici comunali di intraprendere le attivitĂ  preliminari per lo smontaggio delle strutture.

Ma non ci fermiamo, andiamo avanti, consapevoli di aver fatto tutto quanto nelle nostre possibilitĂ , ed anche oltre, a cominciare dall’aver dimostrato che i reperti sotto lo stadio continuano ad essere in buono stato di conservazione, di aver individuato e di aver messo a disposizione un’area per la costruzione di una nuova struttura, di aver inserito l’area dove sorge attualmente lo stadio Scida nel programma di riqualificazione dell’antica Kroton.

L’obiettivo, anche alla luce di quello che sta succedendo a livello di processo federale auspicando che il Crotone possa disputare il campionato di Serie A, è che si giochi ancora allo Scida.

Per primi vogliamo la valorizzazione del nostro patrimonio archeologico ma allo stesso tempo non consentiamo a nessuno di giocare con la cittĂ , con i suoi cittadini. Possono anche giocare a screditare una amministrazione, ma screditare una cittĂ  non lo permetto a nessuno.

127 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *