...


Il Mercato a Strongoli: un piccolo record come primo Comune della Calabria con un avviso su ogni bancarella contro la contraffazione

Il mercato a marina di Strongoli si è fatto. E’ la notizia che in tanti attendevano nella cittadina jonica.

La Redazione

Strongoli, mercoledì 25 luglio 2018.

Superato temporaneamente l’ostacolo dei certificati, obbligatori per quanto previsto dal dispositivo dell’art. 100 del Codice antimafia, prassi per i Comuni sciolti per infiltrazione di mafia, il mercato si è tenuto regolarmene in viale Magna Grecia. Le sigle sindacali delle maestranze nel mercato, Michele Basile della Fiva Confcommercio, ed Angelo Fragomeni di Confesercenti a tal riguardo hanno ringraziato il Comune di Strongoli: “abbiamo accolto con soddisfazione la decisione assunta dal Commissario di Strongoli, Umberto Antonio Pio Campini e Rosa Correale; rispetteremo tutte le indicazioni fornite per garantire il buon andamento del mercato e soprattutto il rispetto delle regole e degli spazi”.
Nel corso dell’esposizione delle bancarelle e dei prodotti, sono state osservate le disposizioni impartire dai Commissari di Strongoli e seguite in loco dal responsabile del servizio finanziario del Comune di Strongoli, area mercato, Umile Salvatore Minniti: uscite di sicurezza, spazi passi carrabili, pannelli antipanico, segnaletica orizzontale e verticale. Il primo mercato estivo si è tenuto regolarmente; nel corso della mattinata inoltre si è registrata anche la presenza di un avviso informativo della Commissione Straordinaria di Strongoli, affissa in ogni bancarella, sulla prevenzione e sul contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione. Il Comune di Strongoli a tal riguardo ha registrato un piccolo record come primo Comune della Calabria a svolgere una campagna di sensibilizzazione, con l’esposizione di manifesti recanti messaggi informativi e di sensibilizzazione ai cittadini sulle conseguenze dell’acquisto delle merci contraffatte e sulle relative sanzioni.
Tale iniziativa rientrava nell’emanazione della direttiva del Ministro dell’Interno sulla prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione. Lo ricordiamo, il 16 luglio scorso si era tenuto a tal riguardo , presso la Prefettura di Crotone, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, cui hanno partecipato le FF.OO. e la Capitaneria di porto. All’incontro avevano preso parte anche i Sindaci dei Comuni rivieraschi, la Camera di Commercio di Crotone e le associazioni di categoria del settore commerciale.
Gianni LeRose

1520 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *