...


Suleyman Bandeh della Cirò Marina che Corre, vince la V^ edizione della StraCiròMarina Memorial Anselmo Terminelli

Rimane in casa quest’anno il trofeo principale dell’attesissima gara podistica “StraCiròMarina Memorial A. Terminelli”, giunta alla sua quinta edizione, organizzata dall’Asd Cirò Marina che Corre

La Redazione

Ciro' Marina, lunedì 06 agosto 2018.

Rimane in casa quest’anno il trofeo principale dell’attesissima StraCiròMarina Memorial A. Terminelli, gara podistica, patrocinata dall’amministrazione Comunale di Cirò Marina e realizzata sotto l’egida della UISP Crotone, giunta alla sua quinta edizione e che è stata magistralmente organizzata come ogni anno dall’ASD Cirò Marina che Corre, diretta dal Presidente Luigi CAPITO’. Quest’anno come già detto, si è aggiudicato il primo posto, l’atleta della Cirò Marina che Corre Suleyman Bandeh, Il ritrovo per i numerosissimi atleti arrivati da tutta Italia, è stato come sempre lo stabilimento balneare lido Malibù di Enzo Gentile, divenuto location fissa della manifestazione. Il percorso di circa 9km, ha avuto come partenza l’affascinante sito archeologico del promontorio dei Mercati Saraceni, dove gli atleti sono stati accompagnati grazie ad apposito servizio di navetta organizzato per l’occorrenza. Tantissime le società podistiche presenti alla manifestazione, sinonimo che la società ciromarinese è ormai conosciuta nell’ambiente, sia per la serietà e non per ultimo anche per la costanza nella partecipazione a gare in tutta Italia. Grande partecipazione anche da parte degli imprenditori locali, vicini alla Cirò Marina che Corre, infatti gli attori principali sono stati i prodotti tipici del territorio, dai rinomati vini, ai prodotti gastronomici, ed altre aziende con prodotti alimentari, prodotti da forno, bibite ed infine il buffet post gara, senza tralasciare quest’anno l’accattivante e coloratissima maglietta tecnica Runnek, diventata ormai consolidato cimelio della manifestazione, gentilmente offerte per l’occasione dalla Farmacia Malena del Dott. Francesco Malena di Cirò Marina.

Suleyman Bandeh

Sinonimo che gli imprenditori che vedendo i risultati ottenuti dalla Società sportiva Ciromarinese, abbracciano queste tipologie di eventi, i quali, se fatti con criterio, riescono a concentrare un pubblico di oltre 600 persone, tra atleti partecipanti e vacanzieri ammirati. Per l’evenienza la Cirò Marina che corre, con l’accordo preso con alcune strutture, ha creato degli appositi pacchetti soggiorno, convenzionati con la manifestazione, dando la possibilità agli atleti che hanno partecipato alla gara, di poter godere di un fine settimana nelle strutture alberghiere di Cirò Marina, con i propri familiari, riuscendo grazie allo sport, ad incentivare così, anche l’economia ed il turismo. Durante tutto il percorso la società si è avvalsa dell’aiuto indispensabile di alcune associazioni, presenti, come la Misericordia Cirò Superiore, e la società sportiva dei ciclisti presenziata da Nicodemo Vetere, e dei tanti amici e cittadini volontari che hanno garantito la sicurezza sul percorso. Ma veniamo alla parte squisitamente tecnica, a vincere questa 5° edizione della Stracirò Marina, è stato la giovane promessa Gambiana Suleyman Bandeh, ragazzo che si trova attualmente ospite del centro Sprar di San Nicola dell’Alto (KR) gestito dalla cooperativa Agape diretta dal presidente Francesco VIZZA. Da sottolineare la presenza alla manifestazione, anche dei ragazzi del centro sprar Prociv di Crotone, la società Cirò Marina che Corre aveva esteso l’invito a partecipare a tutti i centri sprar della provincia, ma sicuramente gli impegni ed il caldo torrido non hanno reso possibile la loro presenza all’evento. Ma torniano a Bandeh, neo tesserato con la Cirò Marina che Corre, giovane talento scoperto dal presidente Luigi CAPITO’ si è aggiudicato questa quinta edizione tagliando il traguardo dei 9 km circa con il tempo di 30’02”,seguito a pochi secondi al secondo posto da Luigi Candelise di Cirò Marina ma tesserato con la società atletica amatori Brindisi, società che come ogni anno onora la manifestazione con la presenza dei sui atleti premiati tra l’altro, come società piu’ numerosa proveniente da fuori regione, terzo posto invece per Pasquale Marsino. In campo Femminile, si aggiudica il primo posto Francesca Maniaci tesserata con la società Caivano Runner, che conclude con il tempo di 35’53” , secondo posto per Concetta Messina, seguita al terzo posto da Oliverio Annamaria di San Giovanni in Fiore. Eccellente prestazione per gli atleti della Cirò Marina che corre che hanno difeso i propri colori in casa, rispettivamente con Andrea Cardone arrivato primo di categoria SM e sedicesimo assoluto, inoltre Giuseppe Mazzone terzo di categoria SM, Vincenzo Doritti terzo di categoria SM3, Marco Barone secondo di categoria Promesse, Russo Cataldo terzo di categoria SM55, Secreto Vincenzo di Cirò Superiore, alla sua prima esperienza in gara, dimostra grande valore atletico e guadagna uno strameritatissimo secondo posto di categoria SM40, podio anche in campo femminile, con le atlete della Cirò Marina che Corre Ida Cardace che si piazza prima di categoria SF35 e Silvia Aloisio che festeggia il suo primo anno in maglia azzurra proprio nel suo paese e guadagna anche lei un meritato primo posto di categoria SF. Brillanti piazzamenti in ordine di arrivo anche per il resto della compagine diretta da Capito’. In memoria di Anselmo Terminelli, erano presenti i componenti della famiglia Terminelli, i quali entusiasti, hanno accolto da subito la bella iniziativa intrapresa dal Presidente della società Luigi Capitò e dai suoi ragazzi. Il presidente Capito’, molto soddisfatto, ha definito la manifestazione, un connubio perfetto tra sport, turismo ed integrazione sociale, annunciando da subito grandi sorprese ed innovazioni per la futura edizione del 2019.

Guarda la GALLERIA FOTOGRAFICA

719 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Suleyman Bandeh della Cirò Marina che Corre, vince la V^ edizione della StraCiròMarina Memorial Anselmo Terminelli

  1. luigi marra Rispondi

    6 agosto 2018 at 19:22

    Che dire.
    A lui sarebbe piaciuta questa manifestazione.Essendo stato suo amico posso sicuramente affermare che per il suo amato paese si sarebbe prodigato nel promuovere lo sport e sopratutto essere da pungolo a creare impianti sportivi idonei.
    A lui piaceva vedere la gente che praticava sport ed era sempre li pronto ad incoraggiarti a farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *