...


I trucchi migliori per cucinare al microonde

Indipendentemente da ciò che devi fare, che tu sia di fretta o non abbia alcuna voglia di incollarti ad un forno caldo, il richiamo di un pasto pronto a volte è troppo allettante per resistere

La Redazione24

Notizie 24, giovedì 09 agosto 2018.

Indipendentemente da ciò che devi fare, che tu sia di fretta o non abbia alcuna voglia di incollarti ad un forno caldo, il richiamo di un pasto pronto a volte è troppo allettante per resistere. Ma perché accontentarsi di certa brodaglia già pronta, quando puoi prepararti qualcosa in anticipo e scaldarlo rapidamente quando ne hai bisogno nel tuo microonde in pochi minuti? Inoltre, qui ti forniamo anche qualche consiglio, per cucinare direttamente nel tuo microonde, dimenticando per sempre il tuo forno bollente.

Ma come utilizzare al meglio il proprio apparecchio? La prima cosa da ricordare è: evita il metallo! Mai, e aggiungo Mai, utilizzare qualcosa di metallo nei microonde offerte. Non devi mai utilizzare una qualsiasi stoviglia con rivestimento in metallo. Questo elemento, infatti, riflette le microonde e prende fuoco. Si tratta di una delle cause di incendio in casa più comune, che si trasformano rapidamente in incendi domestici. In caso di dubbio, lascia stare.

Un primo trucco che ti posso suggerire per scaldare o cuocere piatti migliori, è quello di coprire il piatto con una pellicola trasparente. Soprattutto quando si cucinano piatti con un alto contenuto di liquidi, come pasta, riso o zuppe, questi vanno ricoperti con la pellicola trasparente, che va poi forata per contenere il liquido e consentire al calore di sfuggire, il che impedisce anche le esplosioni! Inoltre, per assicurarti di mantenere pulito il tuo microonde, sotto al piatto, posiziona sempre una ciotola o una teglia, per non sporcare il fondo del piccolo elettrodomestico, in caso di sversamenti e fuoriuscite.

Facciamo un esempio: per un perfetto uovo cotto a microonde, rompilo in una ciotola dal fondo alto e bucherella il tuorlo con un coltello o una forchetta: si tratta di un passaggio fondamentale. Il tuorlo cuoce più velocemente del bianco, quindi lasciare la membrana intatta farà sì che il tuo tuorlo esplodi sotto pressione.

Fatto questo, cuoci l’uovo per circa 30 secondi. Se non basta, ripeti l’operazione per altri 30 secondi una seconda e terza volta. Il più delle volte, i tempi di cottura dipendono dalla potenza del proprio microonde. Puoi utilizzare un’impostazione alta per cuocerlo più rapidamente, ma le prime volte, ti consiglio di cuocere ad una temperatura bassa, così da cuocere più lentamente, ma soprattutto più delicatamente.

Al termine delle operazioni, è molto importante pulire il proprio microonde, onde evitare che i cattivi odori restino sigillati al suo interno e possano influenzare i prossimi piatti. In caso di fuoriuscite di liquidi o cibo secco, potrete sbarazzarvene facilmente se avete seguito il nostro consiglio precedente. Sul sito espertidicucina.com, suggeriscono anche un altro metodo che abbiamo testato per voi e possiamo affermare molto efficace: inserire nel microonde una ciotola di acqua con all’interno una fetta di limone. Accendere il microonde per 30 secondi e poi rimuovere la ciotola dal suo interno. Questo procedimento, oltre ad eliminare i cattivi odori, scioglie anche eventuale grasso rimasto incollato alle pareti dell’elettrodomestico. Ora, con un panno asciutto, non dovrete fare altro che rimuovere i residui e far risplendere il microonde come se fosse nuovo.

34 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *