...


Noi lavoratori dei Vigili del Fuoco per lo stato siamo tutti morti che camminiamo!

Gli Italiani guardano ai Vigili del Fuoco come i loro “EROI” ma non sanno che questi lavoratori (Vigili del Fuoco precari, permanenti e componente SATI) subiscono degli spregi assurdi!

La Redazione

Catanzaro, giovedì 09 agosto 2018.

LA CARENZA DEGLI EROI L’Italia è l’unico paese Europeo a non rispettare gli Standard dettati dalla stessa UE, che prevedono 1 Vigile del Fuoco ogni 1.000 abitanti! In Italia dovremmo avere 60.000 Vigili del Fuoco OPERATIVI ma attualmente il rapporto è fermo ad 1 Vigile del Fuoco ogni 16.000 abitanti ed un totale di 28.000 Vigili del Fuoco permanenti, compresi gli sfortunati “EROI” che a causa di infortuni-malattie sono obbligati a scendere dalle autobotti e vengono impiegati in ruoli di ufficio!

EROI SBEFFEGGIATI I nostri Eroi non hanno copertura INAIL (copertura assicurativa); se un EROE cade in servizio andrà in ospedale, si paga il Ticket, le cure mediche e quando viene mandato a visita presso il CMO (Centro Medico Ospedaliero) è obbligato a spostarsi con mezzi pubblici o propri!

OLTRE LA BEFFA PURE IL DANNO I nostri EROI non appartengono alla categoria di lavoratori “altamente e particolarmente usurante”: eppure lavorano di notte, guidano mezzi pesanti, sono esposti ad alte temperature e sostanza tossiche/nocive/radioattive/amianto; tale categoria è riconosciuta ai facchini, badanti, addetti alle pulizie, infermiere, ma agli EROI no!

LO STIPENDIO UNA FAME; IL RINNOVO CONTRATTUALE UNA PRESA IN GIRO!

1.360 € al mese, tanto percepisce un EROE; ed il rinnovo contrattuale, firmato dai sindacati – solo la USB non ha firmato – ha portato un aumento mensile di circa 55 € e zero € di vacanza contrattuale!

TASSAZIONE Quando il nostro EROE lavora in straordinario, come spesso succede a causa della carenza di organico e delle continue emergenze, deve fare i conti con la mannaia del fisco!

CORRI EROE CORRI Il nostro EROE per garantire il soccorso deve coprire km e km con mezzi antidiluviani poco sicuri, vive in caserme sporche e diroccate, non ha a disposizione opportuni Dispositivi di Protezione Individuale, anzi addirittura il nostro EROE Precario deve passarsi di mano in mano il giaccone da intervento, l’elmo, le maschere!

LO STATO COME UN CAPORALE! Il nostro EROE precario, dopo decenni di sfruttamento è riuscito a rivendicare la sua assunzione grazie alla USB, attraverso una Risoluzione nella Legge di Stabilità del 2018 promulgata in G.U. il 29/12/ 2017 n. 302.

Questo EROI hanno servito lo Stato e devono essere Salvaguardati e tutelati; da decenni contribuiscono a garantire il soccorso alla popolazione italiana insieme ai colleghi permanenti.

La USB si è mossa con la Parlamentare Europea Laura Ferrara che ha elaborato un’interrogazione parlamentare a Bruxelles nel 2017 ed ha interessato la Commissione Europea.

Oggi dopo tante lotte ci ritroviamo con una Legge scritta per la loro assunzione e gli organi competenti danno ragione agli EROI precari, ma di concreto ancora nulla!

ASSUNZIONE DI TUTTI I VIGILI DEL FUOCO PRECARI: GRAZIE AD USB

Uno schiaffo morale al soccorso ed a tanti lavoratori precari indispensabili! Attendiamo che si proceda con ciò che è stato deciso tanto tempo fa. Le istituzioni stanno vergognosamente giocando con la vita di questi lavoratori che non meritano un trattamento del genere, dopo aver servito il loro paese con devozione! Questa attesa è un offesa nei confronti di tanti cittadini ai quali lo Stato deve garantire una esistenza dignitosa!

E’ quanto afferma  Silipo Giancarlo per Il Coordinamento Regionale USB VV.F.

 

86 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *