Mingrone (Cisl): impegno concreto contro il Caporalato in Agricoltura

Si è svolta ieri nei locali della Prefettura di Crotone una riunione sui temi del contrasto al caporalato e sfruttamento nel settore dell’agricoltura.
All’importante appuntamento convocato dal Prefetto ha partecipato il segretario generale della CISL Magna Graecia, Francesco Mingrone. Nel corso dei lavori, a cui hanno presenziato diversi rappresentanti istituzionali, Mingrone ha ribadito l’impegno del sindacato nella lotta finalizzata al contrasto di ogni forma di sfruttamento specie sul lavoro.
“Si tratta di un fenomeno – ha detto Mingrone – che va affrontato sopratutto sul piano della prevenzione. Le iniziative positive già intraprese sono tante. Ma molto c’è ancora da fare. La cabina di regia istituita, che coinvolge le istituzioni e tutte gli attori sociali, è sicuramente un passo importante. L’impegno per garantire la maggior sicurezza possibile sui luoghi di lavoro, in generale, continuerà ad essere da parte della CISL massimo e capillare”.
In questo senso va sottolineato il forte impegno della CISL e della FAI per l’approvazione da parte del Parlamento della legge 199/2016 sul caporalato. Si tratta di un grande risultato di civiltà, uno strumento normativo indispensabile a cui va data piena attuazione per fronteggiare una piaga purtroppo ancora diffusa. In questa direzione la FAI-CISL ha avviato una campagna di sensibilizzazione “SOS CAPORALATO” istituendo un NUMERO VERDE 800199100 per dare la possibilità, in forma del tutto anonima, a chi è stato o è vittima di caporalato di poter denunciare ogni sopruso.