Le intense piogge hanno messo in ginocchio anche la viabilità della strada provinciale Cirò-Umbriatico

Le intense piogge degli ultimi giorni hanno messo in ginocchio anche la viabilità delle strade, come la provinciale Cirò-Umbriatico, già dissestata, dove il muro di contenimento nel tratto Coppa, a pochi centinaia di metri dalla periferia del paese, si sta sgretolando. Le pietre una dopo l’altro stanno cedendo e se non si interviene subito, l’intero muro potrebbe cadere sulla provinciale, interrompendo quella viabilità arteriosa di vitale importanza per gli agricoltori ed allevatori , unica via per raggiungere i loro poderi. Ma anche una strada importante perché porta al neo parco eolico appena terminato. Quindi è di vitale importanza che gli enti preposti si attivano da subito per scongiurare il crollo del muro e l’inevitabile interruzione del prezioso collegamento, non solo verso la vicina Umbriatico ma anche ai pregiati vigneti del Cirò Doc delle zone Carroccello, Ciurria e Malocretazzo. Ma anche l’altra provinciale Campanise- Vallo non sta meglio, abbandonata a se stessa ormai da anni, completamente dissestata interessata in più punti da smottamenti idrogeologici gravi, strada che ha avuto solo promesse che non si sono mai realizzate e che gli abitanti della zona aspettano ancora che Regione e Provincia intervengono sulla sua bonifica e riapertura.