...


Progetto comune per Cirò e Mammola sul Turismo e sulla promozione del Vino e dello Stocco

Condividere con il territorio di MAMMOLA, in provincia di REGGIO CALABRIA, un percorso di valorizzazione delle comuni radici religiose che la legano alla Città del Vino e del Calendario

LaRedazione

Cirò e Mammola, lunedì 19 novembre 2018.

Condividere con il territorio di MAMMOLA, in provincia di REGGIO CALABRIA, un percorso di valorizzazione delle comuni radici religiose che la legano alla Città del Vino e del Calendario. Nel nome di SAN NICODEMO che a CIRÒ nacque e che a MAMMOLA operò fino alla sua morte. Parallelamente, promuovere i principali marcatori identitari enogastronomici delle due aree rappresentate dallo stocco e dal vino, entrambe produzioni d’eccellenza e dalla forte connotazione culturale.

L’occasione per rilanciare la proposta è stata offerta al Primo Cittadino Francesco PALETTA dalla presentazione del libro L’EPOPEA DI NUNZIO dello scrittore Giuseppe I.W. GERMANÒ ospitata ieri (domenica 18) ne ‘A CASEDDA, il centro culturale dell’azienda LIBRANDI che ha promosso l’iniziativa culturale.

Ne dà notizia lo stesso PALETTA che si complimenta con LIBRANDI per la qualità di un’iniziativa che conferma la sensibilità e responsabilità sociale e culturale della storica e prestigiosa cantina di Cirò.

All’incontro con l’Autore, al quale hanno partecipato, tra gli altri, oltre al patron Nicodemo LIBRANDI, il giornalista enogastronomico Gianfranco MANFREDI, il Direttore del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria Prof. Giuseppe ZIMBALATTI ed il Direttore generale di Unindustria Rosario BRANDA, è seguita, a BORGO SAVERONA, la degustazione dei piatti a base di stocco preparati dallo Chef Nunzio PISANO protagonista del viaggio in NORVEGIA alla scoperta delle produzioni identitarie dello stoccafisso raccontato dalle pagine di GERMANÒ.

359 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *